Categorie Programmi TV

Sanremo 2019: Ultimo salta la copertina di rito su Sorrisi e Canzoni

Non c’è niente da fare: Ultimo non riesca ad accettare la sconfitta. Il cantautore romano, classificatosi secondo al Festival di Sanremo 2019, non si è presentato sul set della foto di rito di Sorrisi e Canzoni, dunque non compare sulla copertina dello storico settimanale. Sulla cover, dunque, solo Mahmood, vincitore della kermesse, e i tre ragazzi de Il Volo, terzi classificati.

Ultimo non ci sta

Ultimo, all’anagrafe Niccolò Moriconi, non ci sta: il giovane cantante non ha accettato il fatto di essersi classificato secondo. Nello specifico, il l’ira del ragazzo è dovuta al fatto che, nonostante abbia avuto il 46% dei voti da parte del pubblico da casa, non sia arrivato primo. Mahmood, infatti, ha ottenuto soltanto il 14% dei voti, ma è stato ampiamente apprezzato dalla giuria d’onore e dalla sala stampa.

Ieri, durante la puntata di Domenica In in onda dal teatro Ariston, Ultimo non si è presentato in trasmissione. Durante il programma, si è ampiamente discusso anche delle parole del giovane durante la conferenza stampa successiva alla fine del Festival: Niccolò, infatti, si è scagliato contro i giornalisti, accusandoli di essere la causa della sua mancata vittoria.

Insulti in conferenza stampa

Ma cos’è successo di preciso alla fine della kermesse? Dopo la chiusura di Sanremo, Ultimo si è presentato in conferenza stampa. Quando ha fatto i complimenti al vincitore Mahmood, chiamandolo “ragazzo“, si è beccato le critiche dei giornalisti. Subito ha tuonato: “Voi giornalisti avete questa settimana per sentirvi importanti. E rompete il ca**o“.

E poi ancora: “Io non ho mai avuto la pretesa di venire qui e vincere, a differenza di quello che avete detto voi, tirandomela. Io mi sono grattato, ma non è servita a niente. La mia vittoria e quella di tanti altri artisti è sicuramente dopo il festival. La mia vittoria sono i live, la gente che mi vuole, che si riconosce in quello che scrivo. C’avete sempre qualcosa da dire, ma non provo rancore”.

Insomma, Ultimo non sembra aver preso bene il secondo posto e sui social continua a ribadire quanto il meccanismo di votazione del Festival sia sbagliato. Meccanismo che, a dire il vero, conosceva bene e che l’anno scorso gli ha permesso di trionfare tra le nuove proposte.

Bisogna saper perdere, non sempre si può vincere“, cantavano The Rokes qualche anno fa, ma forse Ultimo è troppo giovane per ricordarlo…

Partecipa alla discussione...

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. Campi obbligatori*

Potrebbe interessarti anche


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. I dati NON sensibili raccolti, vengono utilizzati per offrirti un servizio migliore. Cliccando su Accetta, accetterai i nostri termini e condizioni.