Chiara Ferragni sfoggia la sua nuova Birkin di Hermès: è bufera

Chiara Ferragni torna a far parlare di sé, stavolta per una borsa di coccodrillo che ha scatenato l'ira dei suoi seguaci: ecco che è successo.

Chiara Ferragni torna a far parlare di sé, stavolta per una foto pubblicata sui suoi canali social, in cui mostra orgogliosa la nuova arrivata nella sua vasta e preziosa collezione di borse.

Pochi giorni fa l’influencer ha presentato ai 16 milioni di follower di Instagram la sua borsa Birkin di Hermès in coccodrillo arancione, del valore di 25 mila euro. A far discutere e far insorgere le associazioni animaliste non è stato solo il costo della borsa ma soprattutto il materiale, realizzato in vera pelle di coccodrillo.

Bufera su Chiara Ferragni

Viene spontaneo chiedersi: è ancora necessario “fare soldi sulla pelle degli animali”?

L’industria della moda si è sempre più impegnata negli ultimi anni a utilizzare e realizzare prodotti alternativi alle materie prime animali, proponendo una moda etica e rispettosa, non ultima Victoria Beckham che ultimamente ha annunciato che le sue future collezioni non verranno realizzate con pelli di animali esotici.

Dietro la realizzazione di accessori di abbigliamento, borse, cinture, scarpe infatti c’è il massacro di animali innocenti, in molti casi stipati in condizioni disumane prima di essere sottoposti a crudeli pratiche di macellazione ed essere uccisi in maniera brutale.

Sotto la fotografia in questione molti fan hanno criticato aspramente la Ferragni, “Vergognati”, “Spero non sia vera… andare in giro con cadaveri innocenti”, “La borsa di coccodrillo vero è oscena”, sono solo alcuni dei commenti. Questo scivolone della moglie di Fedez minerà la sua popolarità sui social?

Ma soprattutto ci sarà un dietro-front della influencer?