Alessandro Borghi

Alessandro Borghi vince David di Donatello: il discorso commovente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alessandro Borghi ha vinto il David di Donatello come miglior attore protagonista per il ruolo di Stefano Cucchi nel film Sulla mia pelle. Il riconoscimento ha messo d’accordo tutti e le sue parole, dopo aver ritirato la statuetta, hanno commosso il pubblico presente in sala e da casa. Inoltre, Alessio Cremonini, che ha diretto il film, ha vinto il premo miglior regista emergente.

Il discorso di Alessandro Borghi

Ce l’ha fatta, Alessandro Borghi. L’attore romano, che ha magistralmente interpretato Stefano Cucchi, ha vinto il premio più ambito dei David di Donatello, vale a dire quello come miglior attore protagonista. Dopo che l’attrice hollywoodiana Uma Thurman ha pronunciato il suo nome, l’attore, avvolto dagli applausi del pubblico presente in teatro, ha fatto un discorso che ha commosso tutti:

Grazie alla famiglia Cucchi, per essersi fidati di me. Grazie alla mia famiglia, alle persone che stanno con me, che hanno pagato le conseguenze dei sacrifici fatti per realizzare questo film. E poi questo premio è di Stefano Cucchi. Ed è un premio che voglio dedicare agli esseri umani e all’importanza di essere considerati tali, a prescindere di tutto.

Applausi scroscianti in sala e grandi apprezzamenti sui social: Borghi ha messo d’accordo proprio tutti. L’attore ha avuto la meglio su Marcello Fonte (Dogman), Riccardo Scamarcio (Euforia), Luca Marinelli (Fabrizio De André – Principe libero), Toni Servillo (Loro).

Le parole di Ilaria Cucchi

Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, ha immediatamente commentato la vittoria di Alessandro, scrivendo un post su Facebook:

Sono commossa.
Alessandro Borghi ha vinto il David di Donatello come miglior attore protagonista per il film sulla storia di mio fratello.
“Grazie alla famiglia Cucchi per essersi fidata di me. E poi questo premio è di Stefano”.
Grazie a te Alessandro. Le tue parole e gli applausi hanno scaldato il cuore di mia mamma stasera.
Complimenti ad Alessio Cremonini per il premo miglior regista emergente e grazie ai ragazzi delle scuole che hanno votato “Sulla mia pelle” come miglior film.

Gli altri premi

Oltre, ad Alessandro Borghi, vincitore con Sulla mia pelle, ecco gli altri premiati:

Miglior attrice protagonista è Elena Sofia Ricci per il film Loro di Paolo Sorrentino.

Miglior attrice non protagonista è Marina Confalone per il film Il vizio della speranza.

Miglior autore della fotografia è Nicolai Brüel per il film Dogman.

Il premio speciale dello spettatore va al film di Gabriele Muccino A casa tutti bene.

Il miglior attore non protagonista è Stefano Pesce per Dogman.

Il miglior regista esordiente è, come anticipato, Alessio Cremonini per il film Sulla mia pelle.

Matteo Garrone, Massimo Gaudioso e Ugo Chiti vincono la miglior sceneggiatura originale per Dogman.

Miglior documentario a Nanni Moretti per Santiago, Italia.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Nato a Zurigo nel 1991, di origini siciliane ma romano d'adozione, Basilio Petruzza è uno scrittore e blogger. Ha pubblicato tre romanzi e ha un blog. È laureato in Lettere, indirizzo Spettacolo, ed è appassionato di televisione e musica.