Massimo Giletti

Giletti difende Fabrizio Corona e affonda L’Isola e la Marcuzzi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Massimo Giletti ha a cuore il destino di Fabrizio Corona, che recentemente è tornato in carcere per aver violato le disposizioni del Tribunale. Durante la sua trasmissione, Non è l’Arena, di cui Corona è stato spesso ospite, ha parlato dell’ex re dei paparazzi.

«Abbiamo usato Corona»

Giletti ci va giù pesante e non risparmia critiche a nessuno. Di certo non è contento dell’atteggiamento avuto da Corona durante la sua partecipazione all’Isola dei famosi. Nel contempo, però, ritiene che la colpa sia anche degli autori che l’hanno sfruttato per far lievitare gli ascolti. E non solo. Ecco cosa ha detto il conduttore di La7:

È colpa del sistema che lo usa. È un’accusa che facciamo anche a noi, al sistema che lo usa e non lo protegge. Poteva dire di no, certo, io gli ho contestato questo. Ma quella pagina si poteva evitare, era registrata. Ma che scherziamo? Un autore lo vede quello che manda in onda, un conduttore lo vede, lo sai, sapendo anche le conseguenze nell’usare Corona in quel modo. Ci vuole la responsabilità del sistema. C’è modo e modo di usare la tv. Lasciamo perdere tutte le schifezze di certi programmi che chiamo lavanderia industriale. Ormai va di moda che uno va lì e si racconta corna, contro corna, qualsiasi roba e tutti ascoltiamo.

Insomma, Massimo Giletti non è stato tenero con chi ha mandato in onda il video-messaggio di Fabrizio all’Isola: il presentatore non giustifica nessuno, nemmeno Corona, ma se la prende in special modo con gli autori e il conduttore, in questo caso Alessia Marcuzzi. Quest’ultima interverrà in sua difesa? È assai probabile di no, visto che ha sempre evitato di affrontare la questione Corona al di fuori della trasmissione.

Intanto, l’Isola si appresta a chiudere i battenti, forse per sempre. Finisce così un’era durata oltre quindici anni?

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Editoria e Giornalismo, ha cercato di unire le sue passioni al lavoro, che l'hanno portata ad occuparsi di raccontare storie che vi faranno appassionare. Curiosa ed eclettica, non può vivere senza il suo lago.