2 '  
Categorie Gossip

Verissimo, in anteprima il dialogo tra Pamela Prati e Toffanin

Cosa accadrà a Verissimo nella puntata dell’11 maggio? Pamela Prati, ospite di Silvia Toffanin, parlerà finalmente delle mancate nozze con Marco Caltagirone. Ma non solo: ecco cosa si diranno le due donne in studio.

«Io massacrata come Gigi Sabani»

Sabato 11 maggio, Pamela Prati prenderà parte a Verissimo e parlerà, per la prima volta dopo l’annullamento delle nozze, di quello che è successo. Oltre a tutto quello che è già trapelato sull’intervista, come ad esempio la presunta fuga dallo studio da parte della Prati e il rientro oltre venti minuti dopo, il giornalista Riccardo Signoretti è in grado di rivelare in anteprima quello che è accaduto da quel momento in poi, ovvero da quando la showgirl sessantenne si è ripresenta in studio con la foto di Caltagirone. Ecco il dialogo tra la padrona di casa e la sua ospite:

TOFFANIN: «Io ti auguro con tutto il mio cuore che l’uomo nella foto sia Marco. Potrebbe anche essere il cugino di Eliana (Michelazzo, agente della Prati)».

PRATI: «Ti potrebbero dire che sono falsi anche i documenti. Si sta facendo un caso incredibile. Ma non si può mettere alla gogna un personaggio».

La Prati conferma che il matrimonio, prima o poi, ci sarà: «Io però mi guarderò bene dal dirlo!».

Poi Pamela parla dell’abito da sposa e si mette a piangere: «Sognavo da questo giorno fin da piccola».

La Toffanin azzarda: «Perché ci siamo ridotti a…».

E la Prati si inalbera: «Ridotti? Ma ridotti che cosa? È tutta cattiveria. Gigi Sabani venne massacrato».

Anche Eliana Michelazzo, agente della Prati, si mette a piangere. Poi rivela: «Siamo state aggredite, ci hanno tirato l’acido sotto casa». E parla di un biglietto di minacce con scritto: AL MATRIMONIO CI ARRIVATE A METÀ

La Prati: «Siamo addirittura alle aggressioni. Ho trovato fuori casa l’acido e un biglietto orrendo. Ma alla fine io che cosa ho fatto?».

TOFFANIN: «Non è che all’inizio avete costruito tutto e poi la situazione vi è sfuggita di mano?».

LA PRATI SI ARRABBIA: «Ma che cosa dici? Ti prego… Non è la gente che mi attacca, sono certi siti».

La Michelazzo dà la sua spiegazione: «Se tu, Pamy, non avessi avuto un’agenzia di management, non sarebbe successo tutto questo».