3 '  

The Voice of Italy, che disastro! La vincitrice sparisce prima ancora di vincere

Siamo sinceri, The Voice non ha mai brillato né in termini di ascolti né in termini di popolarità regalata ai concorrenti. Nemmeno Simona Ventura è riuscita a fare il miracolo, sebbene si sia impegnata. E, nella finale, si è toccato il punto più basso: la vincitrice è sparita prima ancora di vincere.

Un talent flop

The Voice è un insuccesso: ascolti mai troppo entusiasmanti, concorrenti dimenticati in fretta (o mai realmente entrati nel cuore del pubblico), giudici apprezzati giusto il tempo di un tweet. Insomma, il talent, almeno in Italia, non ha mai goduto di troppa fortuna. Nemmeno Simona Ventura, tornata in Rai in grande spolvero, è riuscita a fare il miracolo: ascolti discreti, sì, ma non alti a tal punto da parlare di un successo; giuria azzeccata, è vero, ma non così forte e incisiva da restare nel cuore degli italiani.

Per non parlare della diretta dell’ultima puntata, che si è rivelata un fiasco: in studio si avvertiva tensione; i coach, senza l’ausilio del montaggio, sono apparsi sottotono e poco coinvolgenti; solo verso la fine il clima si è disteso e lo show è stato godibile, ma ormai era troppo tardi. Anche Simona Ventura, che è un mostro da palcoscenico (in diretta!), è apparsa tesa, spesso una caricatura di se stessa e dei siparietti che le hanno permesso di essere amata dal popolo del web, ma poco altro.

Una vincitrice… già dimenticata!

E che dire della vincitrice? La giovane Carmen Pierri, del team di Gigi D’Alessio, non è stata presente durante la proclamazione in quanto minorenne (la ragazza ha 16 anni), quindi è stato D’Alessio a salire sul palco e a prendersi gli applausi del pubblico. La legge, infatti, vieta che i minori appaiano in tv passata la mezzanotte. Il tutto ha reso la finale ancora più sottotono.

Insomma, The Voice ha giocato la sua ultimissima carta, Simona Ventura, ha tentato di accontentare tutti con una giuria eterogenea (Elettra Lamborghini è una star del web, D’Alessio è nazionalpopolare, Morgan rappresenta il cantautorato, Gue Pequeno è il portabandiera del rap), ma ha fallito nel suo intento.

Ci sarà la settima edizione? Speriamo vivamente di no. Ma, soprattutto, speriamo che la Ventura torni a condurre un reality show, perché nelle vesti di narratrice che fa da contorno allo show non è proprio adatta. È brava, questo è indubbio, del resto conosce il mezzo televisivo da tanti decenni, ma il suo posto è un altro. Ed è ora che la Rai se ne accorga.

Partecipa alla discussione...

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. Campi obbligatori*