2 '  
Categorie Programmi TV

Miss Italia cancellato dalla tv, era ora! Programma retrogrado e offensivo

Miss Italia chiude i battenti. Lo storico concorso di bellezza, nato nel 1939 (allora si chiamava 5000 lire per un sorriso) e in onda in tv dal 1979, è stato cancellato dai palinsesti di La7, dove andava in onda da qualche anno, e nessuna rete sembra disposta a trasmetterlo. Finisce un’era.

Addio Miss Italia

Miss Italia, per te finisce qui. È definitivamente calato il sipario sullo storico programma, nato ottant’anni fa e in onda sui canali televisivi dal 1979. Dopo aver abbandonato la Rai nel 2012 ed essere passato a La7 a partire dall’edizione successiva, Miss Italia oggi è alla ricerca di una rete che possa mandare in onda il concorso, ma nessuna sembra disposta a prendere in considerazione l’ipotesi. Chiara la posizione di Urbano Cairo, presidente di La7:

Non continueremo. Per noi, finisce qui. Va avanti per conto suo

C’è da dire che gli ascolti, specie nelle ultimissime edizioni, sono stati davvero deludenti, quindi la chiusura del programma era nell’aria, oltre che auspicabile. Sì, perché – nel 2019 – Miss Italia rappresenta una realtà anacronistica e retrograda, oltre che offensiva e lesiva nei confronti della donna, il cui ruolo, all’interno della società, si è faticosamente evoluto, giungendo ad una emancipazione lungamente sperata e rincorsa.

Pensare che, ancora oggi, una donna venga giudicata per il proprio aspetto estetico è avvilente. Pensare che, ancora oggi, una donna debba sfilare in costume da bagno per conquistare uno scettro è molto triste. Infine, pensare che una donna ambisca ad essere premiata per il proprio stacco di coscia o per la taglia del seno è davvero deprimente.

Miss Italia non mancherà a nessuno. E se dovessimo essere pervasi dalla malinconia, possiamo sempre riguardare le vecchie puntate, del resto ci sono ottant’anni di filmati