2 '  
Categorie Gossip

Marco Masini: «Dicevano portassi jella, mi hanno inviato una lettera con frasi shock»

Marco Masini è un artista sofferto e intenso, con un passato doloroso e complicato. Il cantautore toscano, ospite di Paola Perego a Non disturbare, si è raccontato senza remore e ha rivelato alcuni aneddoti del suo passato.

Le confessioni di Marco Masini

Marco Masini si è raccontato ai microfoni di Paola Perego senza sottrarsi mai alle domande della conduttrice. Il cantante, ad esempio, ha rivelato il grande dolore per la scomparsa della madre, morta quando lui aveva appena 18 anni, nel 1984. Per Masini è stato un dolore immenso e invalidante, tanto che, a distanza di anni, è più che mai vivo. Ecco le sue parole commoventi:

Era sorridente, positiva e seria. Mi rimproverava spesso ma lo faceva con dolcezza. Lei mi avrebbe rimproverato di non aver fatto un figlio e di non aver trovato un punto di riferimento. Ma io sto bene così. In verità, dovevo sposarmi, avevo anche prenotato la chiesa e ho avuto paura di me stesso e di non mantenere la promessa e ho mollato

Non solo: Masini, per lungo tempo, è stato vittima dell’ignoranza di molti, i quali l’hanno accusato di portare sfortuna, com’era accaduto già in passato a Mia Martini, che a causa delle malelingue era stata costretta ad abbandonare le scene e ritirarsi a vita privata. Ecco che cosa ha rivelato a Paola Perego durante l’intervista:

Nel 2001 mi arrivò una lettera da una tv in cui c’era scritto: ‘il cantante diffonde energie negative’, e da lì mi dissero che non c’era più budget per i miei progetti

Un momento doloroso per il cantautore, che ha ritrovato la serenità soltanto nel 2004, quando ha partecipato al Festival di Sanremo con L’uomo volante, aggiudicandosi anche la vittoria. Oggi Masini è un uomo sereno, ma ha vissuto dei momenti di grande sofferenza, che ha combattuto e vinto con tenacia e caparbietà.