3 '  
Categorie Gossip

Isabella Ferrari parla della sua malattia: “Non bisogna avere paura di morire”

Isabella Ferrari anni fa ha scoperto di avere una rara patologia e da poco ne ha voluto parlare apertamente. L’attrice, nota per tantissimi film, oggi è impegnata nella serie televisiva italiana Baby e affronta la sua malattia con il sorriso. La Selvaggia di Sapore di mare ha rilasciato un’intervista super esclusiva a Vanity Fair, lasciandosi completamente andare e parlando con il cuore in mano della sua situazione di salute. Scopriamo cosa ha detto.

Isabella Ferrari parla della sua malattia

Non è stato facile all’inizio per Isabella far fronte alle difficoltà che le sono state poste davanti; la malattia l’ha messa davvero a dura prova, ma tutto sommato, nel tempo, è riuscita a ritrovare il sorriso. In merito alla scoperta della sua patologia, Isabella dice:

Una notte, era il 2 giugno, mi ricoverano in un ospedale vicino a casa, a Roma. Lì incontro il medico più importante per me. La diagnosi che fa non è per niente buona. Mi perdoni, ma non farò il nome di questa malattia rara perché appena l’hanno fatto a me sono andata su Internet, ho digitato la patologia e mi sono spaventata. Insomma, il medico suggerisce una terapia importante e pericolosa, qualcosa che poteva funzionare solo in una percentuale di casi. Io decido di non farla e parto per Pantelleria.

Ero lucidissima quell’estate, per via delle dosi di cortisone. Dipingevo, mi sentivo molto illuminata e ogni tanto provavo a preparare al peggio i miei figli. Poi la situazione peggiora, mi riportano a Roma d’urgenza e inizio la terapia. Ogni mattina, per due anni, sono andata in quell’ospedale. E quando non potevo muovermi, dal letto della struttura chiamavo i miei figli via Skype per restare ancorata a loro e alla vita. Piano piano, un passo alla volta, ce l’abbiamo fatta.

La forza della sua famiglia e delle persone che le sono state accanto ha fatto capire all’attrice che a volte la vita non è facile, ma non per questo bisogna abbattersi e avere paura più del necessario; anzi affrontare tutto con grinta e voglia di vincere fa apparire gli ostacoli più piccoli di quello che sono davvero. Così continua la sua intervista:

La recente malattia, però, mi ha fatto capire che non devi avere paura di morire. Perché è la paura di vivere a fregarti. Solo quella. Soltanto quella” ha dichiarato la Ferrari rivelando di aver dovuto combattere anche contro la depressione: “Subito dopo l’uscita di Sapore di mare ho conosciuto la depressione. Non ero pronta a quel successo. Quando scendevo per strada, tutti mi chiamavano Selvaggia, non potevo più fare nulla da sola. Ricordo che avevo l’abitudine di andare in chiesa, per me cresciuta a Piacenza era normale entrare in parrocchia, era il nostro riferimento. Insomma, entro in una chiesa di Roma e il giorno dopo escono le foto su un giornale scandalistico travisando le mie intenzioni. Ero una bambina. Una bambina travolta dal successo.

Come conclusione dell’intervista, Isabella Ferrari, ha poi deciso di mettersi davvero a nudo e proposito della sua età e della sua condizione dice:

L’attrice si è messa letteralmente a nudo per Vanity Fair, posando senza veli: “A 55 anni non ho nessuna intenzione di nascondermi in casa. Non riesco proprio a sentirmi vecchia, anzi, mi sento completamente in pista, nel mondo, con la voglia di essere nuda, amata, desiderata. E di amare e di desiderare.