3 '  
Categorie Programmi TV

Chef Rubio licenziato: addio a Camionisti in Trattoria

La notizia sta facendo il giro d’Italia: Chef Rubio è stato licenziato e bisognerà dire addio a Camionisti in Trattoria. Da sempre un personaggio discusso, Rubio, ovvero Gabriele Rubini, ha una personalità sagace e provocatoria. Spesso schierato contro i vertici politici del nostro Paese, oggi Rubio ha pagato per la sua irriverenza. Insomma, Discovery Communications dà l’addio allo chef e a comunicare la notizia è il critico e blogger Dominique Antognoni. Scopriamo cosa ha detto.

Chef Rubio via da Camionisti in Trattoria, ma cosa è successo?

Dominique Antognoni non ha usato mezzi termini e ha così riferito ciò che è accaduto a Rubio:

L’aspirante cuoco, aspirante opinion leader, mancato cuoco e mancato opinion leader, è stato amorevolmente accompagnato alla porta da Discovery Channel. So anche il nome del sostituto, però una notizia buona alla volta. Oggi godiamoci questa. Cin cin. Comunque al suo posto ci va un vero e proprio chef.

Ma come sono andate davvero le cose? Ovviamente Chef Rubio non poteva non ribattere e ha così apostrofato i vertici di Discovery:

I motivi per cui ho deciso di interrompere Camionisti in Trattoria sono molteplici e non starò qui a motivarli, visto che di certe cose si parla (e si è già parlato) nelle apposite sedi. Di certo, posso dirvi che è stata l’unica cosa giusta da fare. E per correttezza nei vostri confronti che sempre mi sostenete con fiducia, e per coerenza nei confronti del percorso professionale e di vita che sto facendo. Vi basti sapere però che non avevo più la serenità, le motivazioni e l’energia per continuare a girare qualcosa in cui sentivo di aver già dato tutto. Continuare a girare per gli ascolti non è mai stata e mai sarà una mia peculiarità e farlo per inerzia mi avrebbe reso infelice e ancora più nervoso di quanto già non fossi alla fine della terza stagione. La cosa sarebbe ricaduta sia sul prodotto che sulla mia incredibile troupe. Loro meritano solo il massimo e io quel massimo non avrei più potuto garantirlo. A loro devo tanto e per loro farò sempre il tifo. Al mio sostituto invece non posso che fare un grosso in bocca al lupo e augurargli il meglio. Divertitevi sul set così che da casa si possa fare lo stesso.

Ma non finisce qui, perché Rubio prende di petto anche il blogger Antognoni:

Chiudo dedicando un pensiero ai bifolchi e alle caciottare che scrivono di me: da sei anni a questa parte mi hanno proposto le conduzioni di quasi tutti i programmi televisivi che conoscete e se non mi ci avete mai visto e mai mi ci vedrete è solo perché nel nome della coerenza so dire “no grazie”. Queste scelte mi hanno fatto rinunciare a una fracca di soldi che sinceramente mi avrebbero pure fatto comodo ma al contrario vostro mi posso guardare ogni giorno allo specchio senza sputarmi in faccia, quindi quando parlate di me o vi informate meglio oppure tacete. Ah quando non mi vedrete più in tv sarà solo perché non ho voluto io e non il vostro Dio.

Aggiunge poi, per essere ancora più diretto:

Dominique Antognoni cazzaro dei miei coglioni