Heather Parisi

Heather Parisi shock: un passato di violenze durato sette anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Heather Parisi è stata ospite di Barbara D’Urso nel suo salotto di Live – Non è la D’Urso. La ballerina americana ha confessato un passato di violenze durato oltre sette anni: “Mi chiamavano gallina americana e mi prendevano a calci, pugni e sberle”. Queste sono state le sue parole, che hanno ovviamente scioccato il pubblico in studio e non solamente. Insieme a lei, anche suo marito Umberto Anzolin, comparso per la prima volta in TV.

Heather Parisi si confessa

 

La ballerina oggi vive a Hong Kong e per fortuna è molto lontana da quel passato che l’ha traumatizzata. Le violenze da parte di questo uomo, che si fa fatica a definire tale, l’hanno scioccata, ma oggi ne può parlare a testa alta. Ecco cosa ha detto:

Non ne ho mai parlato, è un argomento molto scomodo. Ora ne parlo con te perché tu hai sempre lottato con sincerità per questa causa. Non farò nomi di persone e luoghi, ma l’ho subita anch’io la violenza. Le donne devono essere forti e andare via di casa. Mi sentivo un pugile con le mani legate. Per sette anni sono stata picchiata con calci, sberle e pugni. Dalla violenza fisica guarisci. Ma i complessi, lo spingerti a non amarti… lì è ancor più pericoloso.

La ballerina ha poi voluto lanciare un appello alle donne che come lei hanno combattuto o combattono contro situazioni delicate come la sua:

Donne, dovete essere forti. Io da un giorno all’altro sono andata via, da un’amica, e non sono più tornata. Non ho mai reagito perché venivo minacciata, mi chiamava “gallina americana”. Ora mi sento forte e protetta e ho voglia di trasmettere alle donne a casa questo.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv