Bufera su Sanremo 2020: Junior Cally verrà escluso dal Festival?

Bufera sul Festival di Sanremo 2020: Junior Cally, a causa di alcune sue canzoni ritenute inappropriate, rischia di essere squalificato.

Non c’è pace per Amadeus! Dopo la polemica legata alle frasi, ritenute sessiste, che il conduttore ha detto a proposito di una delle vallette della kermesse, Francesca Sofia Novello, un’altra bufera si è abbattuta sul Festival di Sanremo: il rapper Junior Kally è statto accusato di utilizzare un linguaggio inappropriato e violento nelle sue canzoni e, per tale motivo, è stata chiesta la sua esclusione dalla gara. Sarà così?

Sanremo 2020: Junior Cally squalificato?

 

Sanremo non è ancora iniziato, ma le polemiche stanno già infiammando la settantesima edizione del Festival: Junior Cally, che sarà uno dei ventiquattro big in gara, è al centro della bufera per via di alcuni suoi vecchi brani, che hanno un linguaggio violento. Ecco alcuni stralci delle canzoni incriminate:

Stupro mia nonna dentro un bosco

Queste putta*e con le Lelly Kelly non sanno che f*ttono con Junior Cally

Ieri, il Presidente della Rai, Marcello Foa, si è scagliato contro Junior Cally. Ecco le sue parole:

Scelte come quella di Junior Cally sono eticamente inaccettabili per la stragrande maggioranza degli italiani. Esprimo forte irritazione per scelte che vanno nella direzione opposta rispetto a quella auspicata. Il Festival, tanto più in occasione del suo 70esimo anniversario, deve rappresentare un momento di condivisione di valori, di sano svago e di unione nazionale, nel rispetto del mandato di servizio pubblico. Il Festival dovrebbe promuovere il rispetto della donna e la bellezza dell’amore. La credibilità di chi canta deve rientrare fra i criteri di selezione. Chi nelle canzoni esalta la denigrazione delle donne e persino la violenza omicida, e ancora oggi giustifica quei testi avanzando pretese artistiche, non dovrebbe beneficiare di una ribalta nazionale.

Che scelta farà, dunque, Amadeus? Junior Cally verrà squalificato?