Francesco Gabbani e Junior Cally

Gabbani difende Junior Cally: «L’espressione artistica deve essere libera»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Junior Cally, il rapper romano che utilizza frasi violente e misogine nelle sue canzoni, deve partecipare a Sanremo 2020 oppure no? Da giorni, ormai, non si parla d’altro: politici, personaggi dello spettacolo e persino il presidente della Rai hanno espresso il loro dissenso per la presenza del rapper. Francesco Gabbani, invece, vuole che ci sia. Ecco le sue parole.

Francesco Gabbani parla di Junior Cally

 

In una recente intervista ad Adnkronos, Francesco Gabbani ha parlato della possibile squalifica di Junior Cally dalla gara di Sanremo, per via di alcune testi che inneggiano alla violenza sulle donne. Ecco le parole del cantante di Occidentali’s karma:

Escludere qualcuno dalla gara? La considero una cosa assolutamente non giusta. Questo è il mio pensiero. Senza prendere le parti di nessuno, ma io penso che l’espressione artistica debba essere libera per concetto. Non sono d’accordo soprattutto quando come in questo caso si tratta dell’analisi di cose retrostanti e non la canzone in gara. Da una parte ci deve essere la libertà dell’artista, perché dall’altra è corrisposta dalla libertà dell’ascoltatore.

Gabbani, inoltre, ha parlato del suo ritorno a Sanremo dopo tre anni dalla vittoria con Occidentali’s karma:

Non vado a Sanremo per vincere, mi sono già tolta la soddisfazione di essere vincitore di Sanremo, e in quel momento -nel 2017- avevo tanta voglia di dimostrare chi ero. Stavolta sono in pace con me stesso. Poi è ovvio che se c’è una buona risposta, ben venga.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1984, laureata in comunicazione d'impresa, da sempre appassionata di capelli. Sempre al passo coi tempi, ama seguire le ultime tendenze in fatto di bellezza.