2 '  
Categorie Gossip

Levante è contro le quote rosa: Michela Murgia la stronca duramente

Tempi duri per chi cerca di esprimere un’opinione, specie se riguarda il mondo delle donne: Levante, recentemente, ha parlato di quote rosa e Michela Murgia non ha perso tempo per bacchettarla. Ecco cosa è successo.

Michela Murgia contro Levante

Andiamo con ordine: recentemente, Levante, che presto vedremo sul palco dell’Ariston di Sanremo, ha espresso la propria opinione sulle quote rosa e sulla scarsa presenza di donne al Festival. Ecco le sue parole a Huffpost:

Sono anni che mi spendo per le donne, ma non sono a favore delle quote rosa. Non ci è dovuto un posto per forza, non abbiamo un deficit […]. Io mi conquisto quello che mi merito e se sono al festival mi auguro che sia perché la canzone è bella e io sono brava.

Michela Murgia, dopo queste dichiarazioni, si è detta subito sdegnata. La scrittrice, attraverso una serie di Instagram stories, ha bacchettato duramente la cantante siciliana:

Molte donne intendono ancora quote rosa come una pretesa che sostituisce il merito, ma il sistema patriarcale discrimina in base al genere e non al merito. Le donne cresciute in ambienti misogini non riconoscono la discriminazione finché non le tocca direttamente. Io ci sono perché me lo sono meritata. Quelle rimaste fuori non lo meritavano abbastanza! Se su 22 cantanti ci sono solo 5 donne questo può avere due spiegazioni: o le donne cantano peggio degli uomini, o qualcuno ne è convinto. Il sistema patriarcale sottovaluta o nega in partenza la competenza delle donne.

E poi ancora:

I rettori universitari in Italia sono 83, solo 7 sono donne. Significa che le donne non sanno fare il rettore? Il consiglio superiore della magistratura ha 24 membri, solo 4 sono donne. Significa che le donne non sanno fare i giudici? […]. La riposta è no, significa che viviamo in un paese che sottovaluta le donne o nega il merito alle donne. E quando si tratta di scegliere si prende l’uomo se è capace e la donne se è eccezionale. Se vuoi far reggere un sistema misogino in eterno, infila una donna in ogni selezione. Sarà lei a difendere il sistema, dicendo alle altre Io ci sono e sono brava, quindi forse siete voi che non ci avete provato abbastanza. Cara Levante, oggi quella donna funzionale sei stata tu.

E voi da che parte state?