Michele Zarrillo

Michele Zarrillo, 5 cose che forse non sai di lui

Michele Zarrillo è uno dei volti di Sanremo 2020, il suo brano si intitola Nell’estasi o nel fango. Ma sapete proprio tutto sull’artista romano? Ecco cinque curiosità che probabilmente non conoscete ancora!

5 curiosità su Michele Zarrillo

 

Siete pronti a scoprire cinque cose che probabilmente non sapete ancora su Michele Zarrillo?

Esordi

Michele Zarrilo ha iniziato la sua carriera molto giovane: nel 1979, infatti, ha vinto il Festival di Castrocaro con il brano Indietro no e ha iniziato a scrivere per artisti di spicco della scena musicale italiana, come Renato Zero e Ornella Vanoni.

Papà… tris!

Michele Zarrillo ha tre figli: la primogenita, Valentina, è nata negli anni Ottanta, da una relazione durata ben otto anni; nel 2010 è arrivato Luca e, a seguire, Alice, nata nel 2012. I due figli più piccoli sono frutto dalla relazione con la sua attuale compagna, una violoncellista che si chiama Anna Rita.

Origini

Zarrillo è nato a Roma, ma in realtà ha origine potentine da parte di padre e salernitane da parte di madre.

Sanremo

Michele ha partecipato a Sanremo ben tredici volte: la prima nel 1981, con il brano Su quel pianeta libero; l’ultima, invece, nel 2020. Sul palco di Sanremo, Zarrillo ha presentato alcuni tra i suoi più grandi successi, come ad esempio Una rosa blu, La notte dei pensieri, Cinque giorni, L’elefante e la farfalla, L’acrobata, L’alfabeto degli amanti.

Un grande successo

Zarrillo, nell’arco della sua lunga e fortunata carriera, ha venduto oltre due milioni di dischi.

DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.