2 '  
Categorie Gossip

Caterina Balivo: «Voglio un altro figlio, mio marito no, potrei rinfacciarglielo»

Caterina Balivo è una donna intraprendete, di carattere, inafferrabile. Non si è mai fermata di fronte a nulla, ha le idee chiare e insegue le sue ambizioni con tenacia e caparbietà. Su una cosa, però, è costretta a rallentare: il terzo figlio. Lei lo vorrebbe, ma il marito no. Ecco le sue parole a Gente.

Le confessioni di Caterina Balivo

Caterina Balivo, ormai da qualche anno, fa coppia fissa con Guido Maria Brera, con il quale ha due figli, Guido Alberto, 7 anni, e Cora, 2. L’uomo, che oggi ha 50 anni, ha già altri due figli, nati dal precedente matrimonio: Costanza, 15 anni, e Roberto. Caterina, alla soglia dei 40 (li compierà tra qualche giorno), vorrebbe diventare mamma per la terza volta, ma il marito non è d’accordo. Ecco le sue rivelazioni al settimanale Gente:

È un discorso complesso. Una cosa che a me piace è sfidare la vita. Ho sempre chiesto troppo a me stessa e a 40 anni voglio godermi quello che ho. Non mi va più di inseguire il tempo. Un altro figlio sarebbe bellissimo, lo farei domani. Ma significherebbe ancora una volta inseguire il tempo, lavorare sugli equilibri familiari. Sarebbe ancora mettere da parte mio marito e con Cora, la piccola, siamo appena usciti dallo tsunami del secondo figlio. Sarebbe togliere attenzioni ai bambini che ho. Su questo tema, cuore e testa sono in conflitto.

Poi aggiunge:

Ho un marito che dice no. Lui ha altri due figli, la ragazza vive con noi. Sono presenti. Io rispetto la sua decisione quanto lui rispetta le mie. Certo, non escludo che un domani, quando tutti saranno andati via di casa, io glielo possa rinfacciare.

In passato, con Guido aveva scritto un programma tv:

Sì, però abbiamo cambiato idea cento volte e non ci siamo messi d’accordo. Lui non può pretendere di conoscere la televisione meglio di me, e su! Insomma abbiamo litigato e il programma è morto lì. Era un one to one.

E poi conclude così:

Non mi fila nessuno. Vorrei capire se è paura di mio marito o se sono diventata un cesso. Comunque, per il momento va bene così. Mi sembra un miracolo che non mi sia ancora rifatta. Ho le mie tette, il mio sedere basso, i miei zigomi, le mie zampe di gallina. E non mi sono mai sentita sexy: mi scappa da ridere.