Barbara Alberti racconta la verità sulla bestemmia detta al GF Vip

Barbara Alberti parla con FanPage della sua bestemmia detta al Grande Fratello Vip. E poi apre una parentesi su Clizia Incorvaia.

Barbara Alberti ha deciso di lasciare la Casa del Grande Fratello Vip dopo aver ripetuto una bestemmia raccontando un aneddoto. Sono stati in tanti a volere la squalifica della scrittrice, ma lei ha agito preventivamente decidendo in autonomia di uscire dal reality. Comunque, dopo quasi un mese dall’uscita dal GF Vip, in un’intervista a FanPage, ha ammesso di aver bestemmiato, aggiungendo poi che non è stata una gaffe, ma una cosa voluta.

Barbara Alberti la bestemmiatrice

 

Così, ai microfoni di FanPage dice:

Se ho pronunciato una bestemmia? È stata cosciente e volontaria. Stavo raccontando un mio libro, che descrive una donna compagna di un brigatista e latitante. Lei viene assunta in una scuola e un bel giorno la chiama il preside accusandola di aver detto una bestemmia: “Dio budellone”. Che è infantile. Se ne è parlato tanto, ma torniamo al conformismo. Sarebbe come se dicessi che “il tavolo è zoppo” e mi accusassero di aver offeso tutti gli zoppi. “Il tavolo è claudicante” non si può sentire.

Barbara Alberti parla di Clizia Incorvaia

 

Anche Clizia Incorvaia ha avuto qualche problemino al GF e infatti è stata mandata via immediatamente. La scrittrice, in merito all’uscita infelice dell’influencer, dice:

È stata una regressione all’infanzia. Clizia è molto intelligente e anche colta, tra le poche persone vere lì dentro. Viene da una famiglia fortemente anti-mafiosa, ma il rapporto con Denver l’ha portata a sentirsi tradita e ha fatto un salto nell’infanzia. Gli voleva dare dell’infame, che appartiene al linguaggio della malavita, non si usa tra le persone perbene. Ma là dentro ti scordi delle telecamere. Poi ci sono gli incauti e i calcolatori.

Chissà se la Alberti si presterà alle ospitate televisive tipiche dei reduci del Grande Fratello.