Belen Rodriguez: «Non avevo più voglia di alzarmi la mattina»

Belen Rodriguez è una donna bellissima, ricca, fortunata, ma la tristezza non ha risparmiato nemmeno lei: ecco i suoi tre anni bui.

Bella come poche, ricca, talentuosa e, per sua stessa ammissione, molto fortunata: eppure, per un lungo periodo, Belen Rodriguez è stata anche fortemente infelice, a dimostrazione che, pur avendo tutto, la tristezza può arrivare e compromettere ogni cosa. Oggi sta bene, anche e soprattutto grazie al suo Stefano De Martino, l’uomo della sua vita, papà del piccolo Santiago.

La rinascita di Belen Rodriguez

 

Siamo abituati a vederla sui social sempre sexy, impeccabile, sicura di sé, ma ha attraversato momenti difficili e oggi è pronta a raccontarli. Belen Rodriguez è una donna di successo, ma – prima di tutto – è una ragazza con delle fragilità con cui convive ogni giorno. Durante una lunga e sincera chiacchierata con Silvia Toffanin, a Verissimo, la showgirl argentina si è raccontata senza filtri. Ecco cosa ha detto:

Per tre anni ho veramente smarrito me stessa. Non ero soddisfatta di quello che facevo e per questo motivo sono stata anche molto poco accomodante sul lavoro. Ho fatto fatica a ritrovare persino la voglia di svegliarmi alla mattina. Ero veramente molto triste. Oggi sono felice. Non lo dico ad alta voce perché ho sempre paura delle perdite, ma si può perdonare, anche se è difficile, e si può ricominciare. L’amore non si può mettere in pausa. Puoi fare finta per un po’, ma poi devi accettarlo.

Dopo essere tornata con Stefano, Belen è letteralmente rinata: i due, che si sono sposati nel 2013, sono stati separati per quasi quattro anni, ma – ormai da un anno – sono tornati insieme e non si lasciano mai:

Lui per me è oltretutto un amico. Ama i miei difetti e mi fa divertire tantissimo. Inoltre, anche se a volte mi fa arrabbiare, riesce a sdrammatizzare quei momenti in cui io sono più nostalgica.

Inevitabile la domanda di Silvia Toffanin su un possibile nuovo matrimonio con De Martino:

No, non si farà.  All’inizio ne avevamo parlato, ma la verità è che se mai dovessimo rifarlo, sarà un matrimonio per pochi amici, quelli veri.