Foto: © Tero Vesalainen / Shutterstock

Coronavirus: come combattere l’ansia di non trovare più un lavoro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ci ha messo davvero in ginocchio: tantissime attività sono chiuse da quasi due mesi e molti hanno perso la loro unica fonte di guadagno. Alcune aziende hanno dovuto licenziare i dipendenti e molte altre stanno aspettando di sapere quale sarà il proprio destino.

Alla parziale riapertura dei negozi mancano ancora molti giorni e ci si domanda davvero come si potrà andare avanti. Questo genera forte stress nelle persone coinvolte e chiaramente non è un bene. Per evitare di farti mangiare dall’ansia, però, esistono diversi metodi e in questo articolo te li elenchiamo tutti!

Come superare l’ansia di non trovare più lavoro

Il futuro economico già labile del nostro Paese rischia di annientarsi del tutto. Ma calma! Non pensiamo subito a cosa succederà un domani: oggi abbiamo a disposizione tanti mezzi per arginare l’ansia e in questo periodo dobbiamo approfittare di tutti! Le nostre paranoie e i pensieri frequenti su quello che ne sarà di noi spesso si traducono in grande stress e attacchi di panico, specialmente per chi si trova ad affrontare questo periodo delicato completamente da solo. L’importante è reagire, mantenere i piedi per terra e creare un piano B!

Strategie per rimanere con i nervi ben saldi

Coltivare l’autostima

La nostra autostima è costantemente minata dallo stato di incertezza, questa volta anche esterno. Quando pensi di non valere nulla ricorda che questo fallimento non dipende da te e sei solamente parte di una collettività lesa. 

Essere realisti

Bisogna sapere che – seppur a rilento – tutto tornerà com’era. La gente tornerà a viaggiare, a comprare, a uscire fuori per cena. E tu troverai – o ritroverai – un lavoro!

Lavorare duro

Qualora l’arrivo del nuovo lavoro dovesse tardare, prendila come una benedizione! Hai più tempo per rimboccarti le maniche e migliorare qualcosa di te stesso, qualcosa che ti tornerà utile anche nella tua nuova occupazione. Pensa a nuove opportunità: impara una nuova lingua, iscriviti a un corso o semplicemente… viaggia di più e amplia i tuoi orizzonti!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv