Belen Rodriguez se la prende con i «giornalisti del web»: la nostra risposta

Belen Rodriguez, dopo aver confermato la crisi con Stefano De Martino, se l'è presa con i «giornalisti del web»: ecco la nostra risposta.

Ecco, in breve, i fatti: il settimanale Chi di Alfonso Signorini ha lanciato uno scoop, secondo cui Belen Rodriguez sarebbe in crisi con il marito, Stefano De Martino; non solo, ha aggiunto che – recentemente – avrebbe visto il suo ex, Andrea Iannone, in un ristorante di Milano. In buona sostanza, il magazine di Signorini ha lasciato intendere che Belen abbia rivisto il suo ex proprio mentre la sua storia con De Martino è in piena crisi. Cosa abbiamo fatto, dunque, noi «giornalisti del web»? Ci siamo limitati a riportare la notizia data da Chi. Cosa ha fatto Belen? Se l’è presa con noi, perché «i giornalisti del web travisano le cose».

Belen Rodriguez e l’inutile sfogo contro il web

È arrivato il momento di scoperchiare il vaso di Pandora; anzi, a ben vedere, di rivelare il segreto di Pulcinella: il web è subordinato ai grandi magazine, dunque, se Chi o qualsiasi altro settimanale ha un’esclusiva o rivela un gossip in anteprima, come nel caso della crisi tra Belen e Stefano, il web si limita a riportare la notizia. Può utilizzare titoli furbi, perché il giornalismo sul web, di fatto, vive di click, dunque per vendere un prodotto bisogna renderlo appetibile, ma il contenuto è tale e quale a quello dato dalla fonte.

Nel caso specifico di Belen e Stefano, il nostro articolo si intitola Belen Rodriguez in crisi con De Martino? Nel frattempo ritorna Iannone… e riporta esattamente le parole di Chi:

Jeremias porta Belen al ristorante con alcuni amici. E qui accade un fatto sorprendente: verso la mezzanotte, arriva di nascosto, entrando da una porta laterale, Andrea Iannone. Il quale, pare, dopo aver saputo dove si trovasse Belen, ha voluto raggiungerla. Il pilota di MotoGp, reduce dalla delusione per la fine della relazione con Giulia De Lellis e con un flirt ventilato con Cristina Buccino, ha voluto rivedere la sua ex. I due però hanno lasciato il ristorante in tempi diversi: Belen sempre con Jeremias, Iannone con un amico.

Belen, senza gossip, non esiste

Dunque, che senso ha attaccare i «giornalisti del web», quando il vero problema sono le esclusive dei grandi magazine? La verità, forse scomoda ma evidente, è che andare contro un certo sistema, che è garanzia di attenzione mediatica, è pericoloso: significa, in altre parole, inimicarsi chi dà visibilità, successo e motivo d’esistere a un personaggio come Belen, che è certamente una showgirl poliedrica, ma è innanzitutto un volto che interessa per la sua vita privata, diciamolo senza alcuna ipocrisia.

Belen, senza gossip, non avrebbe lo stesso appeal. Solo che, a giocare col fuoco, si finisce per bruciarsi: se, per anni, un personaggio pubblico decide di vendere la propria vita privata ai social e alle copertine patinate, il pubblico finisce per interessarsene, spesso anche in maniera morbosa. Il volere del pubblico, poi, diventa un imperativo per chi si occupa di giornalismo; dunque, se c’è un largo interesse per la vita privata di Belen, il web ne scrive (e ci marcia sopra).

Il problema, quindi, è a monte: non sono i «giornalisti del web», ma – in questo caso – Chi (andando a ritroso, la colpa è della stessa Belen che non ha saputo proteggere la propria intimità e l’ha messa alla mercé di tutti). Dunque, perché se la prende con il web? Che senso ha nascondersi dietro un dito? A che pro colpire la parte debole della catena, consapevole del fatto che la verità sia un’altra?

Belen, tu – lecitamente – chiedi rispetto. Lo chiediamo anche noi a te, perché se esisti e se c’è ancora, dopo oltre dieci anni, tanta attenzione nei tuoi riguardi, è anche grazie a noi.