Barbara D’Urso, ieri e oggi: si è rifatta o è tutta naturale? La verità

Barbara D'Urso è rifatta? Gli scatti di ieri e di oggi destano molti sospetti: i denti, le labbra, il naso della conduttrice sono diversi...

Con una aggressività inaudita, molti utenti hanno attaccato Barbara D’Urso sui social: la conduttrice, infatti, ha pubblicato uno scatto con l’amico Massimo Troisi, per ricordarlo nel giorno della sua prematura scomparsa, e molto suoi seguaci l’hanno tacciata di essere completamente diversa rispetto a prima, dunque di essere ricorsa alla chirurgia estetica.

Barbara D’Urso è rifatta?

Il web, si sa, a volte è davvero spietato e insensibile: lo scatto pubblicato da Barbara, risalente a oltre trent’anni fa, ha provocato una dura reazione da parte dei seguaci della conduttrice, che l’hanno accusata di aver stravolto la sua faccia a causa della chirurgia estetica. Ecco alcuni commenti al vetriolo contro la D’Urso:

Però come eri brutta 😂 barbara col cuore… 🔥

Eri completamente diversa in viso alla faccia di te quando dici che non sei rifatta

Ma quanto eri brutta… non che ora tu sia bella…. Cosa non fa la chirurgia…..

Per fortuna che dici di non essere rifatta, sembravi più vecchia in quella foto di adesso……

Questi sono alcuni dei tanti commenti contro la conduttrice, apparsi sotto la fotografia che vedete qui di seguito:

Leggi anche: Barbara D’Urso, Mediaset le toglie due programmi: aria di crisi?

Barbara D’Urso: chirurgia estetica? Assolutamente no!

La D’Urso, tuttavia, l’ha ribadito più volte e ne va orgogliosa: non si è mai rifatta. Ecco le sue parole di qualche tempo fa:

Io lavoro in televisione e non mi sono ancora rifatta. Non ne ho avuto bisogno, per fortuna.

Il pubblico, però, stenta a crederle. Non solo detrattori, comunque: sono tanti i commenti a favore della nostra Barbara nazionale; molti, infatti, le hanno scritto che acqua e sapone è ancora più bella e che, nonostante il passare degli anni, oggi è davvero irresistibile.

Insomma, che sia in tv o sui social, la D’Urso sa sempre come dividere l’opinione pubblica. E, del resto, finché se ne parla…