Pierluigi Diaco

Maurizio Brambatti BT / ANSA

Pierluigi Diaco «opportunista e privo di ironia»: l’accusa pesante

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Pierluigi Diaco in questi giorni è al centro di una polemica ancora calda. Il giornalista ha dichiarato di esser sottoposto da tempo a un linciaggio mediatico, ma a molti sono sembrate solamente illazioni di una persona con manie di persecuzione. Diaco viene criticato per il suo operato nel programma Io e Te, ma sono dieci anni che gli vengono dette le stesse cose.

Leggi anche: Valeria Graci “vittima” di Diaco a “Io e te”? Il commento non lascia dubbi

Diaco criticato da Aldo Grasso

A criticare Diaco è stato lo stesso Aldo Grasso, colosso della televisione contemporanea. Ecco cosa aveva detto ormai dieci anni fa:

Pierluigi Diaco: assolutamente privo di ironia, corteggia spudoratamente la banalità e programma con pignoleria la sua carriera. Cerca di entrare nelle grazie di chiunque detenga un potere senza mai dispiacere l’interlocutore, inondandolo anzi di melassa e di condiscendenze. Le doti principali di Diaco sembrano essere appunto l’adulazione e l’opportunismo: è di sinistra ma anche di destra, dice di amare le donne ma anche gli uomini, parla da orecchiante ma anche da cultore di idées reçues, espresse preferibilmente in un italiano incerto. È giovane ma anche vecchio. Non ha un pensiero, ma finge di averlo, come tutti i cosiddetti opinionisti tv, insomma è un perfetto para-guru.

Pierluigi Diaco non sa stare allo scherzo

E in effetti, se parliamo di ironia, sappiamo che Diaco ne è proprio sprovvisto. Eccolo in un siparietto con il comico Battista.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv