Pierluigi Diaco

Diaco senza speranza: ne combina un’altra a “Io e te” (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non c’è speranza per Pierluigi Diaco, noto conduttore di Io e te, che – durante la puntata di ieri del programma di Raiuno – ha intervistato Corinne Clery, ma ne ha combinata un’altra delle sue. Intanto, il pubblico sui social è sempre più insofferente: «Mandatelo a casa», tuonano su Twitter.

Leggi anche: Pierluigi Diaco «opportunista e privo di ironia»: l’accusa pesante

Diaco incorreggibile: ecco cos’ha combinato

Durante la puntata di ieri di Io e te, il giornalista ha intervistato l’attrice Corinne Clery, che – qualche anno fa – ha partecipato al Grande Fratello Vip. Proprio a proposito dell’esperienza nel reality, la donna ha raccontato che, all’interno della casa, ci sono degli psicologi che spingono i concorrenti a parlare. Si tratta, ovviamente, di figure che i concorrenti non vedono, ma di cui sentono solo la voce e i contenuti di tali chiacchierate non vengono mandati in onda per la privacy dei partecipanti.

Leggi anche: Pierluigi Diaco dice basta alla “dittatura social” ed elimina Facebook e Instagram

Di fronte alla confessione della Clery, Diaco si è mostrato stizzito e ha minimizzato e deriso le sue parole. Immediata la reazione di Corinne, che ha invitato il conduttore a non parlare di ciò che non conosce. Lui, in tutta risposta, ha aggiunto di aver fatto un reality (L’Isola dei famosi, ndr), ma di essersi sempre sottratto alle logiche “finte” e ha concluso dicendo che non crede che dentro la tv possa esserci la verità.

Il video

Ecco il video del battibecco tra Corinne Clery e Diaco:

Niente da fare, Diaco non riesce proprio a comportarsi in modo non arrogante con i suoi ospiti. E il pubblico sembra davvero saturo: sui social non lo sopportano e gli ascolti del programma sono davvero imbarazzanti.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.