Giancarlo Magalli

Giancarlo Magalli denuncia Marcello Cirillo: «Io non sono cattivo»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Giancarlo Magalli proprio non ci sta a passare per carnefice e ad ogni minimo rumore fa partire la denuncia. Questa volta è toccato ad un ex collega de I fatti vostri: Marcello Cirillo.

Leggi anche: Adriana Volpe, parla del flop di «Ogni Mattina» e attacca ancora Magalli

Giancarlo Magalli annuncia la querela

Nelle scorse settimane c’è stata una diatriba social tra Giancarlo Magalli e l’ex collega Marcello Cirillo. Il conduttore ha punzecchiato Cirillo sottolineando che il musicista in questo momento è lontano dalla scena televisiva, guadagnandosi l’appellativo di «cattivo» da parte dell’interessato. Cirillo avrebbe poi dichiarato di essere stato cacciato da I fatti vostri, come Adriana Volpe, per colpa di Magalli e aggiunge un commento su una battuta fatta dal conduttore sulle condizioni di salute della sua stessa madre.

Marcello Cirillo

Marcello Cirillo

Giancarlo Magalli non ci sta e ieri ha annunciato di aver querelato Marcello, spiegandone i motivi sul suo profilo personale:

Perché non è che tutti quelli che hanno bisogno di visibilità debbono per forza cercarla parlando male di me, mentendo, per finire sui giornali.

A parte che sono cattivo ha scritto che ho cacciato Adriana (e non è vero) e che ho cacciato lui (e non è vero). Io non ho mai cacciato nessuno in vita mia e non ho nemmeno il potere di farlo. Se avessi avuto quel potere, che attiene solo alla direzione artistica (autori, regista, capo struttura, direttore di rete), se potessi cacciare chiunque a mio piacimento quattro e quattr’ otto, Adriana, con la quale non sono andato d’accordo da subito, sarebbe restata otto anni? E in più si permette di dire che ironizzavo sul Parkinson di mia madre dicendole che poteva suonare le maracas. Fa tutto questo dipingendomi come un figlio cinico e spietato. Allora voglio chiarire, intanto mia madre non ha mai avuto il Parkinson, e poi la battuta delle maracas se vogliamo essere precisi la fece da noi in studio Bruno Lauzi, che il Parkinson lo aveva purtroppo, ironizzando su se stesso. E lui lo sa bene.

Adriana Volpe e Giancarlo Magalli

Vedremo quindi cosa succederà in tribunale, voi da che parte state?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.