Fedez asfalta Fabio Volo: «Ho donato 100mila euro di tasca mia» VIDEO

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Fedez risponde una volta per tutte all'accusa di Fabio Volo e lo invita a donare a sua volta dei soldi piuttosto che stare a polemizzare...

Fedez non ci sta all’ennesima polemica contro di lui e decide di rispondere pubblicamente alle accuse ricevute stamattina (15 dicembre) da Fabio Volo. Cerchiamo di capire cosa è successo nelle ultime ore e come ha risposto Fedez…

Leggi anche: Sanremo 2021: Fedez e Francesca Michielin in gara insieme

Fedez dona i 5 mila euro raccolti su Twitch

Prima di arrivare alle accuse di Fabio Volo per la distribuzione di soldi fatta da Fedez la scorsa sera, cerchiamo di capire bene cosa è successo e la modalità in cui il rapper ha fatto questa ”donazione”.

Fedez ha da poco aperto un canale chiamato ”Zedef” su una piattaforma di streaming chiamata Twitch. In cosa consiste? Semplice: il rapper avvia sulla piattaforma, che possiamo definire un social vero e proprio, delle dirette a cui tutti gli utenti possono assistere. Ma a differenza delle altre realtà sul web, su Twitch gli utenti possono decide di fare delle donazioni in soldi al protagonista della live (diretta).

Durante una delle sue dirette, Fedez ha annunciato di voler dividere i soldi che gli erano stati donati dagli utenti nel mese di ottobre e novembre, i famigerati 5 mila euro, e ha chiesto proprio al suo pubblico di Twitch di decidere a chi donare i soldi raccolti. Ecco come aveva spiegato Fedez la donazione:

Per chi non lo sapesse in questo periodo ho aperto un canale Twitch e su Twitch le persone possono fare delle donazioni e io ho chiesto alla mia chat a chi sarebbero dovuti andare le donazioni di ottobre e novembre, quando intendo ‘a chi’ intendo proprio persone fisiche, quindi oggi sarà in giro per Milano

Ha scelto tutto la mia chat, come donarli, a chi donarli e come suddividerli. In questi due mesi sono stati raccolti circa cinque mila dollari, che ho arrotondato a cinque mila euro e la community ha scelto di darli a cinque categorie diverse, quindi mille euro a testa e io oggi devo andare in giro a trovare un rider, un senzatetto, un artista di strada, un cameriere/ristoratore e un volontario della Croce Rossa o un volontario in generale

L’attacco senza senso di Fabio Volo a Fedez

Incredibilmente, dopo il gesto di Fedez sono arrivate le accuse di molti volti noti, come ad esempio Fabio Volo. L’uomo ha così commentato nella sua trasmissione radiofonica il gesto di solidarietà del cantante:

Io divento matto, perché poi ci ritroviamo a parlare di queste cose: aspettate un attimo prima di riprendere la messa in onda, vado giù ad aiutare una vecchietta che attraversa la strada, poi faccio una stories, un post e divento buono per tutti ma con i soldi degli altri…

La risposta di Fedez a Fabio Volo

Fedez dopo le accuse di Fabio Volo ha deciso di rispondere una volta per tutte, mostrando anche un certo senso di rassegnazione per le continue diatribe, su questioni che potrebbero essere semplicemente apprezzate in silenzio. Ecco le parole di Fedez:

Premetto: io cerco assiduamente di non far prevaricare l’istinto in queste situazioni ma non ci riesco mai! Mi devo dire dispiaciuto di una cosa: ieri ha preso il via un’iniziativa che ha coinvolto me, tantissimi artisti e lo sforzo di tantissime persone per aiutare più di 40 categorie di lavoratori con aiuti che che arrivano prima di natale.

Avrei voluto dare il mio spazio a questo, per diffondere questa opportunità. Ma questa cosa è stata coperta dall’ennesima polemica che mi riguarda. (…)

Io non sono il duca di Windsor, sono un ragazzo di periferia che fa le cose a suo modo (…)

Quindi ora invito Fabio Volo, che mi ha criticato, a partecipare alla mia iniziativa, che non gli sarà arrivata all’orecchio e nella quale io ho donato 100.000 euro di tasca mia. Non avrei voluto dirlo ma dato che Fabio Volo dice che dovrei uscire i miei soldi. Dico questa cosa perché sono una merda dai. (…) Avrei preferito averti al mio fianco piuttosto che a parlare di questa polemica del cazzo. Ma rendiamo tutto costruttivo dai…

DonnaPOP si schiera dalla parte della beneficenza a prescindere dal chi e dal come.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.