Foto @Shutterstock – Andrea Raffin

Il Cantante Mascherato, ascolti flop: l’idea di Milly Carlucci per salvare il programma

La seconda stagione de Il Cantante Mascherato non ha rispecchiato le aspettative di Milly Carlucci e degli autori: il programma ha avuto un grosso calo di ascolti, ma la conduttrice ha già in mente come fare per salvare la trasmissione dal flop totale.

Leggi anche: Milly Carlucci asfalta Alfonso Signorini con eleganza: ecco cosa ha detto

L’idea di Milly Carlucci per salvare il Cantante Mascherato

Milly Carlucci, dunque, vuole salvare il suo Cantante Mascherato proponendo due eliminazioni nel corso della semifinale: tutte le maschere, quindi, si esibiranno a cappella senza alcun filtro o modifica della voce. In questo modo – teoricamente – potrebbe essere più facile capire chi si nasconde dietro i personaggi di Milly Carlucci.

Gli eliminati fino a oggi

Ad oggi gli eliminati sono Alessandra Mussolini (Pecorella), Gigi e Ross (Baby Alieno), Platinette (Tigre Azzurra) e Katia Ricciarelli (Giraffa). In gara, quindi, abbiamo ancora Orsetto, Farfalla, Lupo, Pappagallo e Gatto.

Le parole di Milly Carlucci per salvare il suo programma

Milly Carlucci, quindi, ha voluto chiarire quale sia il suo colpaccio per salvare Il Cantante Mascherato. Ecco le sue parole:

Dei cinque personaggi in gara, due verranno svelati al pubblico e tre andranno in finale. Poi una prova inedita e difficilissima: canteranno a cappella! Ascolteremo la loro voce nuda, il vero timbro di voce.

Poi ha aggiunto:

Se sono soddisfatta? Bisogna tenere conto del periodo che stiamo vivendo e del fatto che il pubblico di Rai1 è metodico e abitudinario. Se quindi queste abitudini vengono cambiate, il nostro pubblico e in particolare le donne, non seguono l’ondeggiamento del palinsesto e fanno altro. Ma ci sono anche novità positive come quella di aver intercettato un pubblico sensibilmente più giovane di quello consueto di Rai1: la media del target ne Il Cantante Mascherato è 57-58 anni contro i 62-63 di media di Rai1.

Infine, Milly Carlucci ha concluso con:

Sono state tre serate molto particolari, incassate in questa lunga crisi di Governo che ha determinato un’alterazione del palinsesto. Siamo arrivati alla prima puntata senza avere i tradizionali appuntamenti nel pomeriggio che aiutano ad agganciare il pubblico. Inoltre la scorsa settimana abbiamo preso la linea al 10% di share. E ovviamente c’è una bella differenza rispetto a una partenza al 18%.

Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv
Exit mobile version