Che tipo di pelle hai?

Che tipo di pelle hai?

Che tipo di pelle hai? Scoprilo in 3 step!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avere una pelle pulita e libera da imperfezioni è il sogno di tutte. A volte l’esfoliazione e la pulizia profonda con prodotti specifici non basta e la pelle richiede qualche accorgimento in più per ritrovare la sua naturale bellezza. Cosa possiamo fare in questi casi? Il primo passo è capire il tipo di pelle grazie a un’analisi accurata che ti permette di capire se si tratta di: cute secca, grassa o mista.

L’analisi per la pelle a tendenza acneica è un metodo innovativo estremamente utile per analizzare il tipo di pelle in 3 semplici mosse. Come funziona?

Cos’è Effaclar Spotscan?

Si tratta di un sistema di intelligenza artificiale che consente di analizzare il tipo di pelle a partire da un semplice selfie scattato con lo smartphone. La foto viene confrontata con migliaia di altre immagini di uomini e donne con diversi gradi di severità e imperfezioni, sfruttando un algoritmo ideato con la collaborazione di dermatologi provenienti da tutto il mondo.

Questo sistema, creato da La Roche-Posay, funziona in 3 passaggi:

  1. Scatta tre selfie, uno frontale, uno del profilo sinistro e uno del profilo destro, così da permettere al sistema di analizzare la pelle e le imperfezioni. Le foto vengono classificate in base alla presenza di punti neri, macchie, segni bruni e brufoli.
  2. Monitora giorno dopo giorno il “Diario della Pelle” per osservare i miglioramenti sul tuo viso.
  3. Personalizza la tua routine quotidiana con i prodotti consigliati per la tua pelle.

Quando si tratta di prendersi cura della pelle del viso è essenziale scegliere i prodotti giusti.

Combattere la pelle grassa

Tra gli inestetismi più diffusi troviamo quelli legati alla pelle grassa, soprattutto tra i più giovani. Questa tendenza è caratterizzata da un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. La pelle grassa appare lucida, oleosa, con un colorito spento, disidratata e ruvida al tatto. Queste caratteristiche sono accompagnate da pori dilatati e cicatrici acneiche.

Esistono diversi tipi di pelle grassa, che si differenziano in base a specifici fattori:

  • oleosa, in caso di pori dilatati e pelle lucida ma senza un’eccessiva produzione di sebo;
  • seborroica, quando la produzione di sebo è importante tanto da diventare quasi patologica. La pelle diventa “a buccia d’arancia” a causa della disidratazione dei follicoli;
  • asfittica, quando il sebo è così denso da restare intrappolato nei follicoli, generando i cosiddetti “punti bianchi” e “punti neri”;
  • impura a tendenza acneica, con pustole causate dall’infiammazione dei follicoli generata dai batteri;
  • mista, nel caso in cui si presenta una variazione della produzione di sebo a seconda delle aree del viso. Solitamente le zone grasse si concentrano nella “zona T”, ovvero nella fronte, nel naso e nel mento.

Come rimediare alla pelle grassa

Per combattere la pelle grassa è essenziale detergere la pelle con prodotti delicati e specifici, in grado di ridurre la presenza di batteri che causano acne e altre infiammazioni. La pulizia del viso, soprattutto in caso di pelle grassa asfittica, è una buona abitudine da seguire. Puoi procedere con la dilatazione dei pori grazie al vapore e applicando successivamente un prodotto esfoliante e un tonico astringente per chiudere i pori. Esfoliare la pelle è importante perché ti aiuta a stimolare il rinnovamento cellulare e la sintesi di collagene, contrastando l’effetto lucido.

Se soffri di pelle grassa ricorda di prestare attenzione all’alimentazione. Riduci i cibi grassi e integra con alimenti come la frutta, la verdura, i cereali integrali, le carni bianche e il pesce. Questi alimenti ti aiuteranno a fornire al tuo corpo i giusti nutrienti per una pelle sana e pulita.

Rimedi per la pelle secca

La pelle secca è un disturbo che si verifica in caso di disidratazione della cute e che comporta perdita di elasticità e plasticità. Questo tipo di pelle si può individuare facilmente perché appare ruvida e screpolata, e può interessare diverse parti del corpo: il viso, le mani, le braccia e le gambe.

Per rimediare è necessario migliorare l’idratazione. La prima cosa da fare è detergere il viso con prodotti delicati e nutrienti, in grado di idratare la cute in profondità. Inoltre, per prevenire la secchezza della pelle, è importante evitare l’uso di cosmetici aggressivi, bere molta acqua, seguire una dieta ricca di vitamine e limitare le esposizioni eccessive al sole o al freddo.

Per prenderti cura della tua pelle in modo efficace devi prima capire che tipo di pelle hai. Solo così potrai individuare i prodotti giusti per il tuo benessere!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.