Umberto Tozzi

Umberto Tozzi

Umberto Tozzi: età, moglie, figli, ex compagna, canzoni, Instagram

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Umberto Tozzi è considerato uno dei maggiori cantautori italiani e si pone tra le stelle nel firmamento della musica. Conosciamolo meglio.

Leggi anche: Nina Zilli: età, fidanzato, malattia, figli, carriera, Instagram

Chi è Umberto Tozzi?

Umberto Tozzi è uno dei più grandi cantautori del panorama musicale italiano con più di 80 Milioni di dischi venduti nel mondo, inizia a farsi conoscere come autore scrivendo per Mina, Mia Martini, Fausto Leali, Riccardo Fogli, Marcella Bella fino a che, nel 1974, a soli 22 anni, ottiene il primo riconoscimento con la canzone Un corpo un’anima scritta a quattro mani con Damiano Dattoli, che interpretata da Wess e Dori Ghezzi, vince l’ultima edizione di Canzonissima.

Età

Umberto Tozzi ha quasi 70 anni: è nato a Torino il 4 marzo 1952, sotto il segno zodiacale dei Pesci.

La moglie di Umberto Tozzi

Umberto Tozzi dal 1995 è sposato con Monica Michielotto. La coppia si è conosciuta a una sfilata e d’allora è stato sempre amore!

Umberto Tozzi con la moglie Monica / Foto: Oggi

Figli

Umberto Tozzi ha tre figli. Nicola Armando, il primogenito, è nato nel 1983 dal matrimonio con l’ex moglie Serafina Scialò. Gianluca e Natasha sono nati dal matrimonio con la moglie Monica. Gianluca ha reso nonno Umberto Tozzi con l’arrivo del piccolo Andrea nato dal suo matrimonio, poi finito, con Elisa Persoglio. Natasha è nata nel 1989, è una bellissima ragazza che lavora come modella e influencer.

Generazioni a confronto: nonno Umberto con il nipotino Andrea / Foto: Blog di Clò

Foto di famiglia per Umberto Tozzi / Foto: Metropolitan Magazin

Foto: Gossip

Famiglia Tozzi con l’ex di Gianluca, Raffaella Fico / Foto: Oggi

Ex moglie

Serafina Scialò era l’ex moglie di Umberto Tozzi, con cui era separata dal 1984. La donna è stata trovata morta nel gennaio 2020 all’interno della sua abitazione, in seguito all’allarme scattato dalla scuola dove lavorava come in segreteria: non dava più notizie di sé da diversi giorni. Dalle indagini si pensa che il decesso sia avvenuto per cause naturali.

Serafina, originaria della provincia di Catanzaro, negli anni ‘70 una lunga relazione con Umberto Tozzi, proprio nel periodo di maggiore successo del cantante, culminata con il matrimonio avvenuto nel 1979. Era considerata come la musa ispiratrice di alcuni dei più grandi successi di Tozzi, come Donna amante mia, Tu, Gloria, Ti Amo e Stella Stai. L’ex moglie aveva perfino duettato con il Umberto Tozzi nel brano Tre buone ragioni.

Umberto Tozzi e l’ex moglie Serafina Scialo / Foto: Blasting News

Le canzoni di Umberto Tozzi

Umberto Tozzi debutta nel come solista con  1976 con l’album Donna Amante mia, di cui fa parte  Io camminerò, una canzone portata al successo da Fausto Leali.

Nel 1977 pubblica È nell’aria…ti amo, il disco contiene Ti Amo, uno tra i brani più famosi dell’artista, che rimane ai vertici delle classifiche per più di sette mesi, stracciando ogni record di vendita e vincendo l’edizione di quell’anno del Festivalbar.

Il 1978 è l’anno di Tu, che bissa in pieno il successo dell’anno precedente, mentre il 1979 è la volta del disco che forse rappresenta la più grande hit di Tozzi: Gloria. Il brano è inserito nella colonna sonora del film Flashdance.

Il successo di Umberto Tozzi continua nei anni ’80 con l’album Tozzi, trascinato dal singolo Stella Stai. Il 1981 è la volta di Notte Rosa, un disco rockeggiante.

Eva è l’album del 1982. Questo è anche l’anno in cui Umberto riceve il Golden Globe con oltre 27 milioni di copie vendute in soli 5 anni.

Nel 1983 Tozzi esce con il singolo Nell’aria c’è, seguito nel 1984 dall’album Hurrah. A questo Lp segue una pausa di alcuni anni in cui l’artista cerca nuove motivazioni.

Nel 1987 Umberto torna alla ribalta con due nuovi successi: Si può dare di più che cantata insieme a Gianni Morandi ed Enrico Ruggeri, vince il Festival di Sanremo e Gente di Mare, in duetto con Raf, che si classifica terza all’Eurofestival.

Nel 1988 pubblica la raccolta Minuti di un’eternità, e a novembre del medesimo anno esce con l’album di inediti Invisibile.

Le canzoni degli anni Novanta

La carriera di grande artista per Umberto Tozzi prosegue anche negli anni ’90 con melodie sempre più ricercate che portano alla luce Gli altri siamo noi (oltre 400.000 copie vendute) datata 1991. Nel 1994 Umberto Tozzi pubblica Equivocando e vince nuovamente il Festivalbar con il brano Io muoio di te. È il quarto album più venduto nel 1994 con oltre 350.000 copie. Il 1996 è l’anno de Il Grido, considerato uno dei lavori più belli dell’artista torinese.

Nel gennaio del 2014, il brano Gloria è scelto da Martin Scorsese, come colonna sonora del film The Wolf of Wall Street con protagonista Leonardo di Caprio e candidato al Premio Oscar.

Instagram

Sono oltre 65mila i follower al seguito di Umberto Tozzi su Instagram. Clicca QUI per vedere il profilo completo dell’artista.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Curiosa per natura e appassionata di musica e cinema: scrivo per diletto e insegno per professione.