franco battiato morto malattia come sta

Franco Battiato malattia: come è morto? Le parole del fratello

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il maestro Franco Battiato è morto martedì 18 maggio: che malattia aveva e come è morto?

Leggi anche: Franco Battiato: le dichiarazioni del fratello «Lo stiamo assistendo come merita»

Franco Battiato è morto

Franco Battiato – il Maestro – è morto oggi (18 maggio) all’età di 76 anni, dopo lunga malattia, nella sua casa che era l’ex castello della famiglia Moncada a Milo, in Sicilia. Il cantautore siciliano era da tempo malato e assente dalle scene.

Franco Battiato: che malattia aveva?

Ma come è morto Franco Battiato e quale malattia aveva? Le ultime dichiarazioni del fratello di sulle condizioni di salute del Maestro, erano arrivate di risposta ai rumors inesatti che erano iniziati a circolare. Michele Battiato, in particolare, nell’ultima dichiarazione rilasciata a Fanpage rispondeva a Roberto Ferri che, spacciandosi per amico intimo di Battiato,  in merito al suo ultimo album, aveva dichiarato:

Sono stupito… Evidentemente, l’etichetta e il manager Franz Cattini, hanno voluto tirare fuori qualcosa per tenere vivo quello che, purtroppo, è già morto. Franco mi diceva sempre che non aveva testi pronti. L’ultima volta ci siamo sentiti al telefono un anno fa. Perché componeva al momento, quando pensava al progetto. Non so da dove abbiano tirato fuori questa roba che pubblicheranno. Io ho un inedito con lui. Il testo è mio e lui lo scelse tra tanti altri e volle scriverne la musica. Si chiama Io non sono più Io. Sembra il suo epitaffio. Ma non era nato con questo scopo

La replica del fratello di Franco Battiato è arrivata puntuale e pungente, lasciando spazio anche a parte della verità sulla malattia dell’amato cantautore siciliano:

La gente non ha rispetto di chi sta poco bene. Le persone che fanno dichiarazioni come quelle che ho ascoltato in questi giorni si qualificano da sole. Ho sentito cose che potrei definire stratosferiche, altre completamente inventate. Cioè di chi si è spacciato per amico di mio fratello e invece non è assolutamente mai stato. Sono dei disperati entrati in casa grazie ad amicizie comuni e che adesso mettono in scena la tipica parte che gli compete in ogni melodramma che si rispetti.

Quel che mi sento dire è solo che stiamo assistendo mio fratello come merita. Questi atteggiamenti fanno parte del meccanismo dello spettacolo, portato avanti da persone che vogliono farsi pubblicità, desiderano apparire, perché la vita non li ha premiati come pensavano di poterlo essere.

Li voglio rassicurare, perché mio fratello riceve continuamente gli amici più intimi, viene curato al meglio e sta superando un momento di difficoltà, anche serenamente. Non abbiamo nessuna preoccupazione di qualsiasi sorta. Mio fratello è circondato dall’affetto degli amici più cari e dei parenti. Del resto, non ce ne frega niente. Perché chi parla è gente che non serve, non può aiutare e non vogliamo neanche sapere chi sono, è un episodio piuttosto squallido. Ferri avrà visto Franco una volta e mezza di persona, e per l’intercessione di questa amica comune. Non ho altro da dire a lei e a quel signore. Arrivederci

(La dichiarazione è stata rilasciata al sito di Fanpage.it da cui abbiamo riportato il virgolettato.) Lungi da noi andare oltre alle parole di Michele Battiato, con insinuazioni o inutili ricami fuori luogo sulle sue dichiarazioni.

DonnaPOP si unisce al dolore della famiglia.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.