Luca Marinelli

Luca Marinelli / ANSA: JENS SCHLUETER

Luca Marinelli: età, matrimonio, moglie, figli, altezza, film, Diabolik, Instagram

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Luca Marinelli è uno straordinario attore italiano dal talento elevato, mostra una recitazione limpida e pulita, riesce a calarsi sia nella parte del killer spietato, sia a vestire i panni di Diabolik ma anche a interpretare parti drammatiche. Conosciamolo meglio.

Leggi anche: Stefano Accorsi: età, moglie, figli, ex compagna, altezza, fisico, Instagram

Chi è Luca Marinelli?

Sicuramente Luca Marinelli è uno straordinario attore di talento. Nei suoi dieci anni di carriera ha interpretato diverse parti, calandosi in personaggi dal carattere variegato. Mostra una recitazione limpida e pulita, riesce a catturare l’attenzione del pubblico con l’intensità dei suoi occhi azzurri.

Luca Marinelli e Alissa Jung nella fiction Maria di Nazareth / Foto: MoviePlayer

Attenzione: Luca Marinelli può essere un killer spietato, un delicato ragazzo della porta accanto, un matematico di successo ma anche il famigerato Diabolik, alla guida di uno scattante maggiolino. Per quanto riguarda i riconoscimenti come attore, ha vinto il David di Donatello per il miglior attore non protagonista per Lo chiamavano Jeeg Robot e la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile in Martin Eden.

Età

Luca Marinelli ha 37 anni: è nato a Roma il 22 ottobre 1984, sotto il segno zodiacale della Bilancia.

Matrimonio

Ha conosciuto la sua dolce metà Alissa Jung sul set della fiction Maria di Nazareth, dove interpretavano i ruoli di Giuseppe e Maria. Dalla finzione alla realtà, in un batter d’occhio è scoccata la scintilla che ha portato Luca Marinelli al matrimonio con l’attrice tedesca. Un amore così grande non può vivere separato, per cui il bel Luca ha scelto di vivere in Germania, pur di rimanerle sempre vicino.

Moglie di Luca Marinelli

Anche lei attrice, Alissa Jung. ha due figli nati dalla precedente relazione con il conduttore tedesco Jan Hahn, Lenius e Julina.

Con la moglie Alissa Jung / Foto: Radio Deejay

Figli

Luca Marinelli, non avendo ancora figli suoi, considera al pari i figli della moglie Alissa Jung con cui vive come una famiglia.

Altezza

L’attore romano è alto 1 metro e ottanta centimetri.

Film di Luca Marinelli

Debutta al cinema nel 2014 con La solitudine dei numeri primi, vestendo i panni di Mattia, ruolo per cui Luca Marinelli si ritrova a pesare oltre 90 chilogrammi, ingrassato per interpretare in maniera maggiormente verosimile il personaggio. Il regista Saverio Costanzo sceglie proprio lui tra tanti altri, proprio per la sua innata capacità interpretava piuttosto realistica. Nel film è affiancato dalla bravissima Alba Rohwacher Probabilmente nemmeno lui immaginava di riscuotere un successo così elevato e immediato, fatto sta che Marinelli ha proprio iniziato bene la sua carriera.

Con Alba Rohwacher nel film La Solitudine dei numeri primi / Foto: Rakuten Tv

Da quel momento diversi registi importanti scelgono Luca Marinelli come protagonista, certi della sua bravura. I titoli? Li potete leggere di seguito e vi consigliamo di guardarli tutti, uno dopo l’altro: rimarrete sorpresi per la capacità dell’attore di passare da un ruolo all’altro, facendo sentire la sua determinata presenza in ogni scena.

Titoli dei film

L’ultimo terrestre – regia di Gian Alfonso Pacinotti (2011)
Waves – regia di Corrado Sassi (2011)
Nina –  regia di Elisa Fuksas (2011)
Tutti i santi giorni – regia di Paolo Virzì (2012)
La grande bellezza – regia di Paolo Sorrentino (2013)
Il mondo fino in fondo – regia di Alessandro Lunardelli (2013)
Non essere cattivo – regia di Claudio Caligari (2015)
Lo chiamavano Jeeg Robot – regia di Gabriele Mainetti (2015)

Killer spietato in Lo chiamavano Jeeg Robot / Foto: RadioLabCatania

Slam – Tutto per una ragazza – regia di Andrea Molaioli (2016)
Il padre d’Italia – regia di Fabio Mollo (2017)
Lasciati andare – regia di Francesco Amato (2017)
Una questione privata – regia di Paolo e Vittorio Taviani (2017)
Fabrizio De André – Principe libero – regia di Luca Facchini (2018)

Un Luca Marinelli super somigliante a Fabrizio De Andrè / Foto: Youtube

Ricordi? – regia di Valerio Mieli (2018)
Martin Eden – regia di Pietro Marcello (2019)
The Old Guard – regia di Gina Prince-Bythewood (2020)
Diabolik – regia dei Manetti Bros. (2021)

Il nostro preferito? Siamo buoni e lo sveleremo. Siamo rimasti piacevolmente colpiti da Il padre d’Italia per l’originalità della sceneggiatura e per l’ottima interpretazione di Marinelli nei panni di un improbabile fidanzato gay di una ragazza incinta.

Dolcissimo e paterno ne Il padre d’Italia, con Isabella Aragonese / Foto: Controcampus

Diabolik

Darà il volto al ladro gentiluomo ideato dalle sorelle Giussani e non vediamo l’ora di gustare la sua interpretazione. Girato tra Bologna e Trieste (rispettivamente la città di Clerville e il porto di Ghenf), il film ha come protagonista proprio Luca Marinelli, un Diabolik dagli occhi azzurri, affascinante proprio come il fumetto-cult che ha incantato intere generazioni. Accanto a lui c’è una raffinata Eva Kant, interpretata dalla magnetica Miriam Leone e un impeccabile ispettore Ginko, alias il bravissimo Valerio Mastrandrea. Nelle sale il 16 dicembre 2021, del film diretto dai Manetti Bros. seguiranno ben due sequel.

Marinelli/Leone alias Diabolik/Eva Kant / Foto: Taxidrivers.it

Progetti futuri di Luca Marinelli

Proprio della metà di giugno 2021 è la notizia che Marinelli tornerà a recitare con Alessandro Borghi. A seguito dell’enorme successo che i due attori hanno avuto nel 2015 con il film Non essere cattivo di Claudio Caligari, saranno ancora insieme. Il film galeotto è Le otto montagne di Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch, le cui riprese franco-belga sono già iniziate in Val d’Aosta.

Luca Marinelli con Alessandro Borghi / Foto: Rolling Stone

Instagram

L’attore romano ha oltre 1600 follower nel suo profilo Instagram. Se non vuoi perdere nessun aggiornamento di Luca Marinelli, clicca QUI.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Curiosa per natura e appassionata di musica e cinema: scrivo per diletto e insegno per professione.