mauro romano trovato sceicco

Mauro Romano ritrovato: chi è Vittorio Romanelli, accusato del suo rapimento?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mauro Romano è stato ritrovato? È forse la fine di un giallo durato 44 anni? L’uomo accusato di aver rapito l’allora bambino di 6 anni è Vittorio Romanelli, un amico di famiglia e finora l’unico indagato. Ecco chi è.

Leggi anche: Chi è Mauro Romano? Rapimento, genitori, sceicco, cicatrice, fratello

Mauro Romano è stato ritrovato?

Nel 1977 Mauro Romano scomparve a soli 6 anni da Racale, in provincia di Lecce. La madre del bambino, Bianca Colaianni, non si è mai arresa e ha sempre continuato a cercare la verità sulla sorte del figlio, convinta che sia ancora vivo. Nei giorni scorsi si è aperta una nuova pista: la madre di Mauro, infatti, avrebbe riconosciuto la cicatrice di suo figlio vedendo la foto di un ricco sceicco di Dubai su un settimanale. Sebbene la notizia che Mohammed Al Habtoor sia in realtà il piccolo rapito in Salento è stata smentita dalla famiglia dello sceicco, Bianca Colaianni continua a essere convinta del contrario.

mauro romano genitori

I genitori di Mauro Romano / Foto: leccenews24.it

Mauro Romano: chi è Vittorio Romanelli, l’unico indagato?

A essere coinvolto nella sparizione del piccolo sembra essere un amico della famiglia Romano, Vittorio Romanelli, che il bambino chiamava addirittura zio. L’uomo, di 79 anni è un barbiere in pensione di Racale, ed è attualmente l’unico indagato.

Romanelli è accusato di aver materialmente sequestrò il piccolo Mauro, ma i suoi familiari lo difendono a spada tratta.  Nel corso della trasmissione Storie Italiane, condotta da Eleonora Daniele, la moglie di Vittorio Romanelli, accompagnata dall’avvocato che segue la famiglia, è intervenuta in diretta tv in difesa del marito:

La nostra vita è distrutta, vogliamo la verità per il figlio e anche per noi, ci hanno rovinato, chi sa parli. Purtroppo mio marito è l’unico indagato, senza colpe, e lo sa anche la famiglia di Mauro. Devono liberarci di questa infamia, stiamo morendo.

La donna ha aggiunto che suo figlio, Sergio Romanelli, non avesse mai dichiarato di avere ricordi su quanto avvenuto il giorno della scomparsa, ma che sarebbe stato spinto a testimoniare dalle insistenze di Bianca Colaianni. In trasmissione, inoltre, è intervenuto il legale della famiglia Romanelli, che ha sottolineato come le accuse al suo cliente siano basate su «contraddizioni e indizi che non sono indizi».

Segui già DonnaPOP su Instagram? Rimedia subito cliccando QUI!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.