Davide Silvestri e Kekko Silvestre dei Modà

Davide Silvestri e Kekko Silvestre dei Modà

Davide Silvestri è cugino di Kekko Silvestre dei Modà: perché hanno il cognome diverso?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Davide Silvestri è cugino di Kekko Silvestre dei Modà. L’attore, che raggiunse la popolarità tra gli anni Novanta e Duemila grazie alla soap italiana Vivere, tornerà in tv come inquilino della casa del Gf Vip 6 e vanta questa celebre parentela. I più attenti ai dettagli avranno già notato però che i cognomi dei due cugini sono differenti. A cambiare è, infatti, l’ultima lettera. Come mai? Scopriamolo insieme.

Leggi anche: Davide Silvestri al Gf Vip 6: ricordate quando interpretava Marco in Vivere? Che fine ha fatto?

Davide Silvestri è cugino di Kekko Silvestre dei Modà: un equivoco all’anagrafe

Davide Silvestri e Francesco Silvestre (meglio conosciuto come Kekko Silvestre) sono cugini di primo grado. I due vip hanno, come si può vedere, il cognome che termina in modo differente per via di un errore all’anagrafe. A causa di questo equivoco, il padre di Davide e tutti gli altri otto fratelli sono “Silvestri”, mentre il padre di Kekko è, appunto, “Silvestre”. Lo stesso errore è capitato anche a un altro zio della famiglia.

Davide e Kekko restano comunque molto legati. Il cantante ha infatti rivelato di aver scritto il testo del brano Volevo Dirti proprio per il cugino in occasione della sua partenza per l’Honduras quando andò a partecipare all’Isola dei Famosi (prima edizione). Chissà se i Modà renderanno omaggio di nuovo al parente di Kekko ora che sta per diventare uno dei concorrenti del prossimo Gf Vip 6!

Davide e Kekko producono birra insieme

Davide Silvestri è cugino di Kekko Silvestre dei Modà. L’attore, divenuto popolare nel ruolo di Marco nella soap italiana Vivere, ha rivelato al settimanale Nuovo di essersi preso una pausa dal mondo dello spettacolo per mettersi a produrre birra (insieme al cugino). Ecco le sue parole:

Produco un’ambrata e una bionda. Sono concentrato solo sulla mia birra, che si chiama Lira, come la vecchia valuta italiana. Le mie ricette hanno per simboli una cornucopia e un agricoltore, proprio come le vecchie monete da una e due lire. E ognuna porta la firma del ‘governatore’ che sono io, e del cassiere, Kekko, socio nell’impresa. Quando ha assaggiato la birra lui ci ha creduto quanto me.

Segui già DonnaPOP su Instagram? Clicca QUI per rimediare!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.