Mario Martone

Mario Martone / ANSA: CLAUDIO ONORATI

Mario Martone: età, moglie e figli, Qui rido io, film, Fiesole, Instagram

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mario Martone è un bravissimo regista teatrale e cinematografico italiano, nonché autore di film memorabili. Conosciamolo meglio.

Leggi anche: Paolo Sorrentino: età, moglie e figli, film, libri, Oscar, malattia, Instagram

Chi è Mario Martone?

Mario Martone è un regista e sceneggiatore cinematografico italiano, dagli addetti ai lavori è considerato un teatrante con la vocazione per il grande schermo. Dalle meraviglie e dalle contraddizioni della sua Napoli nasce la sua personale ricerca per raccontare la storia italiana, come uomo e come regista, realizzando opere tratte da vicende intime, come Amore molesto e altre più grandi come quella del Risorgimento italiano. Dal privato al pubblico, la sua poetica è sempre alla ricerca di una verità nascosta.

Il regista Mario Martone / Foto: Il Corriere

Martone è un regista colto, non nel senso elitario della parola, ma nel significato vitale del termine perché sa trovare sempre una materia prima per plasmare i suoi film nelle discipline storiche, letterarie e artistiche. Il lavoro che compie, per ogni sua opera, è quasi investigativo, andando a riannodare i fili che legano insieme parole e visioni. Questo è quanto afferma il regista:

Sono attratto dai libri sbilenchi, da quei libri che sono pieni di rimandi e che rappresentano per me una sorta di mappa del labirinto.

Età

Mario Martone ha 63 anni: è nato a Napoli il 20 novembre 1959, sotto il segno zodiacale dello Scorpione.

Moglie e figli di Mario Martone

Il regista è sposato dal 2010 con la sceneggiatrice Ippolita Di Majo. Una coppia molto legata, sia nella vita privata, sia nel lavoro, al punto che insieme hanno firmato la sceneggiatura del film dedicato a Giacomo Leopardi, Il giovane favoloso (2014). Mario Martone e la moglie hanno una figlia, Luisa di 16 anni e vivono a Roma, nella zona di Trastevere.

Il regista Mario Martone con la moglie, la sceneggiatrice Ippolita Di Majo / Foto: Getty Images

Qui rido io

È una delle cinque pellicole italiane in concorso alla settantottesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, dal 1 all’11 settembre 2021. In qui Qui rido io il regista Mario Martone racconta la sua Napoli, realizzando un film biografico sulla vita del grande attore comico e commediografo della Napoli dei primi del ‘900, Eduardo Scarpetta. Protagonista della pellicola è l’attore Toni Servillo.

Cast al completo per il film di Mario Martone Qui rido io / Foto: RB Casting

Film

Questi sono i film di Mario Martone:

  • Morte di un matematico napoletano (1992)
  • Rasoi (1993)
  • Miracoli – Storie per corti (1994)
  • L’amore molesto (1995)
  • I vesuviani (1997) – episodio La salita
  • Teatro di guerra (1998)
  • L’odore del sangue (2004)
  • Noi credevamo (2010)
  • Il giovane favoloso (2014)
  • Capri-Revolution (2018)
  • Il sindaco del rione Sanità (2019)
  • Qui rido io (2021)

Il giovane favoloso / Foto: Raiplay

Fiesole

Domenica 4 luglio 2021 il Premio Fiesole ai Maestri del Cinema è stato assegnato Mario Martone, regista teatrale e cinematografico, nonché autore di film memorabili. A premiare Martone è stata la sindaca della città toscana, Anna Ravoni. Questo è quanto ha detto il regista alla consegna del riconoscimento:

Sono appassionato di cinema da quando avevo 17 anni. Fin da giovanissimo ho partecipato a una stagione di vitalità intellettuale e artistica, nella mia Napoli e non solo. Posso quindi affermare che non ho avuto un solo maestro, ma il mondo intorno a me è stato il mio maestro.

Il Premio Fiesole ai maestri del cinema consegnato al regista Mario Martone / Foto: In Toscana

Instagram

Il regista de Il giovane favoloso ha sempre protetto moltissimo la sua privacy e non ha un profilo Instagram personale. Se non vuoi perdere nessuna news e non segui ancora DonnaPOP su Instagram puoi rimediare subito cliccando QUI.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Curiosa per natura e appassionata di musica e cinema: scrivo per diletto e insegno per professione.