Sonia Bruganelli, la foto della figlia malata: ecco il perché dell’aereo privato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolisi, ha deciso di zittire gli haters, che da anni giudicano la sua scelta di viaggiare con un aereo privato, pubblicando una foto di Silvia: la figlia malata affetta da gravi problemi motori.

Leggi anche: Paolo Bonolis e la moglie Sonia Bruganelli si sono lasciati? Gli indizi

Sonia Bruganelli: le polemiche sull’aereo privato

La moglie di Paolo Bonolis è stanca dei continui attacchi sui social e ha deciso di mettere a tacere una volta per tutte le malelingue, che ogni estate giudicano la scelta della donna di viaggiare con un aereo privato.

Molti utenti commentano, da sempre, la scelta di Sonia Bruganelli come un delirio di ricchezza e una sorta di mancanza di rispetto nei confronti della povertà. Tralasciando l’ovvia verità che ognuno con i propri soldi fa quel che vuole – chissà perché, lo stesso ragionamento non viene mai fatto per i tantissimi imprenditori uomini italiani – Sonia Bruganelli ha pubblicato uno dei motivi principali che la spingono a continuare a scegliere l’aereo privato: la figlia malata.

La foto della figlia Silvia

Sonia Bruganelli ha pubblicato una foto della figlia malata, Silvia Bonolis, mentre l’aiutano a scendere dal jet. A dimostrazione del fatto che la scelta dipende, principalmente, per venire incontro alle esigenze di Silvia:

Quando vi “incarognite” per l’aereo privato sappiate che è anche un modo per poter rendere la vita più facile a Silvia. Chi di voi se potesse non lo farebbe?

sonia bruganelli figlia silvia malata moglie paolo bonolis

Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli: la malattia della figlia Silvia

Silvia, la figlia malata di Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli oggi ha 18 anni. Quando è nata ha avuto delle complicazioni che le hanno lasciato dei danni motori importanti. Di recente la Bruganelli ha spiegato nel dettaglio, durante il programma Belve, cosa è successo alla figlia. La bambina è nata con un problema cardiaco grave, motivo per cui fu immediatamente sottoposta a una operazione chirurgica che però ha innescato dei danni motori.

Mi sono svegliata una mattina in un ospedale e mi avevano portato via mia figlia appena nata perché doveva essere operata. Dopo l’operazione ha avuto un’ipossia cerebrale che le ha comportato dei danni motori. Aveva solo un danno cardiaco che era stato sistemato con l’operazione.

Purtroppo l’intervento era talmente complicato che ha avuto un infarto e danni neurologici, per fortuna non cognitivi. Adesso sta recuperando, ma non è autonoma

Restate aggiornati con DonnaPOP per scoprire in anteprima tutte le news in merito.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.