eva henger

Foto: @eva_henger [IG]

Eva Henger ricoverata in ospedale: «Ho creduto di morire», sua figlia Mercedesz dov’è?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Eva Henger ha passato momenti di grande paura: l’attrice hard è stata portata di corsa in ospedale a causa di un malore avuto di fronte a sua figlia di 12 anni. Ma cosa è successo?!

Leggi anche:  Lucas Peracchi parla di Mercedesz Henger: «Aveva già un altro»

Eva Henger in ospedale: cosa è successo?

Eva Henger ha rilasciato un’intervista al settimanale Oggi e ha raccontato cosa le è successo in questi giorni:

La prima volta a scatenare gli attacchi è stata la morte dell’autista Janosh. Lui mi è morto tra le braccia: terribile. Appena chiudevo gli occhi rivedevo la scena. Da lì in poi ho cominciato a fare fatica: mi venivano questi attacchi ma poi riuscivo a farli passare controllando l’ansia e tenendo a bada i sintomi. Mi avevano spiegato che tutto era partito da quel trauma, dall’aver visto la chiusura della bara: la mente umana non accetta la fine, la morte. Da allora soffro di claustrofobia.

E ancora Eva aggiunge:

A un certo punto ho iniziato a sentire il cuore battere, soffro di extrasistole, poi comincio ad avere un dolore fortissimo al petto e ad avere difficoltà di respiro. Ero convinta di morire, le mani mi si sono addormentate, poi le gambe… a quel punto mio marito mi ha portata in ospedale.

Nell’intervista, comunque, Eva Henger ha anche parlato ancora una volta di sua figlia Mercedesz con la quale non ha più alcun rapporto a causa della relazione (ormai naufragata) con Lucas Peracchi:

Purtroppo non c’è rapporto. Non mi ha cercato, ma io ci sono e ci sarò per lei.

In passato, infatti, l’attrice di film per adulti ha lanciato pesantissime accuse a sua figlia e al suo ex Lucas. Ecco alcune parole di Eva Henger nel 2019:

Come sapete non è mia abitudine parlare attraverso Instagram. Non l’ho mai fatto soprattutto per le cose private ma adesso non ce la faccio più. Non sopporto più gli insulti privati e pubblici di questa persona. Come avete sentito fa quella battuta sfortunata: ‘Puttana Eva‘, voi potete dire che va be’ è un modo di dire, è una battuta, ma non si dice quando si chiama la mamma della tua compagna Eva.

E poi:

Dico: tu conosci bene il nome di tua madre, no? Ecco i video posso essere fermati e si può dire.. No, qui non si può dire niente, altrimenti diventano litigate, minacce, violenza… Però gli si può dire: “Amore, potresti non dire questa definizione visto che la mia mamma si chiama Eva. Rifacciamo il video per favore con la cintura già allacciata?!’. Mercedesz avrebbe dovuto fare questo, ma non la riconosco più. Tanto vale che non la sento più. Io non ho mai fatto niente a loro e Lucas l’ho difeso fino a due mesi fa prima che mi insultasse. Quando una coppia litiga, e poi fa pace bisogna trovare un capro espiatorio anche se questo qualcuno non ha mai fatto niente. Mi pare che questo capro espiatorio adesso sono io.

E infine Eva aveva concluso dicendo:

Anche perché i messaggi che mando a Mercedesz su WhatsApp non arrivano più, non posso comunicare con lei, non la sento, le è stato vietato in qualche modo di parlare con me. E’ da due mesi che vengo insultata pesantemente da questa persona.

Forse il malore della Henger farà riavvicinare anche sua figlia? Lo speriamo con tutto il cuore!

Segui già DonnaPOP su Instagram? Clicca QUI per rimediare!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv