Lucio Battisti

Lucio Battisti

Lucio Battisti: com’è morto? Causa morte, malattia, ultimi giorni prima di morire

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Lucio Battisti è morto esattamente ventitré anni fa, ma qual è stata la causa della sua morte?

Battisti è stato un cantante italiano, fra le voci più apprezzate del nostro panorama artistico. Il suo quadro clinico appare ancora oggi complesso, tanto da non esser ancora mai stato confermato ufficialmente. Com’è morto? Cosa gli è successo?

Leggi anche: Avete mai visto Alice Pavarotti, la figlia di Luciano e Nicoletta Mantovani? Età, foto oggi e cosa fa

Com’è morto Lucio Battisti? Causa morte

Nell’ultimo periodo di vita di Lucio Battisti, i media dell’epoca hanno evidenziato che il cantante era affetto da una malattia renale per la quale era costretto a sottoporsi a dialisi; dopo un’operazione alla colecisti, poi, fu anche scoperto un cancro che lo obbligò a fare diversi cicli di chemioterapia.

Repubblica, nel 1998, scrisse che la notte prima di morire, Battisti si era aggravato a tal punto da costringere l’Ospedale a chiamare a raccolta moglie, figlio e parenti più prossimi del cantante per vederlo prima che esalasse l’ultimo respiro. A dare l’estrema unzione a Lucio Battisti ci pensò il cappellano del San Paolo; la sua testimonianza lo descrisse come un uomo dal viso scavato e dagli occhi totalmente assenti. Da ore, infatti, l’artista aveva ormai perso conoscenza ed era stato trasferito in terapia intensiva, intubato e appeso ai fili. Secondo i medici dell’Ospedale San Paolo non ci fu accanimento terapeutico.

Lucio Battisti: quanti anni aveva quando è morto?

Nonostante alcune evidenze, comunque, la morte di Lucio Battisti appare ancora oggi un mistero irrisolto. L’artista è passato a miglior vita all’età di soli 55 anni, a Milano. La sua famiglia – il 9 settembre del 1998 – ne annunciò la morte tramite un breve comunicato stampa, ma ad aggiungere una nota sinistra alla morte del cantante è il massimo riserbo tenuto dalla vedova Grazia Letizia Veronese, che sull’immagine pubblica di Battisti ha adottato un atteggiamento di morbosa protezione, sia per quanto riguarda l’uso della sua opera che l’immagine stessa del suo ex ormai compianto.

Già da un anno prima di morire, comunque, Lucio Battisti appariva sempre meno in pubblico e probabilmente – come sostengono alcuni – il motivo è da ricercare proprio nella scoperta di essere malato. Nonostante nelle sue poche apparizioni pubbliche sembrasse in buona salute, il cantante a un certo punto sparì completamente e non fu dilagata alcuna notizia dalla sua famiglia, né tantomeno alcun bollettino clinico. Nel breve e stringato comunicato stampa elargito dai familiari si legge:

Il paziente è deceduto per intervenute complicanze in un quadro clinico severo sin dal suo esordio.

Lucio Battisti, causa morte: tumore ma non solo

Da anni ormai ci si interroga su cosa sia realmente successo a Lucio Battisti e come sia morto, ma l’ipotesi più accreditata oggi sembra essere quella di un linfoma maligno al fegato, anche se nei giorni immediatamente dopo il decesso si parlò anche di glomerulonefrite, una patologia – appunto – a carico dei reni. Non si conoscono però le reali condizioni di salute dell’artista prima della sua morte. Alcuni hanno anche sostenuto che si sia trattato di un improvviso infarto, ma questa teoria è stata più volte smentita.

Segui già DonnaPOP su Instagram? Clicca QUI per rimediare!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv