gf vip tommaso zorzi ex

Tommaso Zorzi, gira una foto intima sul web: la rabbia dell’influencer

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tommaso Zorzi è il personaggio dell’anno; l’influencer già noto per Riccanza, dopo la vittoria al GF Vip 5 ha incrementato di molto il suo numero di fan, dentro e fuori dai social. Purtroppo, proprio per quanto riguarda l’aspetto web, il fidanzato di Tommaso Stanzani riceve spesso brutte notizie. Dopo aver avuto a che fare con una stalker, oggi Tommaso Zorzi ha appreso una altrettanto inquietante novità…

Leggi anche: Gf Vip, Dayane Mello contro Tommaso Zorzi: «Lui amato? Faceva le dinamiche mentre dormiva!»

Tommaso Zorzi e lo sfogo per la sua foto intima sul web

Sembra che qualche fan di Zorzi abbia acquistato a sua insaputa un BOT per aumentare illegalmente  e in maniera fittizia il suo numero di followers su Instagram. Una mossa per farlo crescere rapidamente, ma anche per screditarlo sul web in quanto risulterebbe che Tommaso si stia letteralmente comprando la sua fetta di fan. Anche Natalia Paragoni di recente ha denunciato la cosa via social. Il vincitore del GF Vip 5 ha dichiarato quanto segue:

Chiunque stia sprecando energie e denaro per questa pagliacciata ha commesso due grandi errori:

A) credere che a me importi qualcosa del numero di followers che ho.

B) credere che questo possa arrecarmi danni o disagi.

È da tempo che ripeto che la carriera che sto intraprendendo 6 in televisione non qui su Instagram. I social per me sono un contatto diretto per parlare con chi è interessato a quello che dico e non una fonte di guadagno. E se su quasi 2 milioni di followers un imbecille me ne ha comprati 10 mila per farmi un dispetto, allora questa sera accenderò il palo santo per lui e pregherò per it suo TSO. Cordialmente, Tommaso.

 

tommaso zorzi bot followers

La risposta di Tommaso Zorzi via Instagram story

E poi, sempre su Instagram Zorzi ha pubblicato la seguente story:

tommaso zorzi instagram story

I commenti di Tommaso

Ma non è finita qui! Zorzi ha anche aggiunto un altro aneddoto:

I social network sono il farwest, vale tutto, qualche mese fa un profilo su Twitter ha spammato una foto del mio organo genitale e l’ha potuto fare. Twitter ha chiuso gli uffici in Italia, non puoi chiamare nessuno fisicamente, puoi solo segnalare il profilo tramite l’app ma non succede un cazzo. Ed è vergognosa questa roba, perché si creano danni anche psicologici. Pensate se questa foto arrivava ai giornali?

E ha poi concluso con:

Gli unici mezzi che abbiamo per difenderci da questi individui è sborsare soldi, mettere di mezzo un avvocato e denunciare alla polizia postale ed iniziare un iter infinito. Perdi soldi, tempo, salute, buon umore dietro a gente che è legittimata a fare sta roba.

Segui già DonnaPOP su Instagram? Clicca QUI per rimediare!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv