laura ziliani figlie indagate

Omicidio Laura Ziliani, chi è il genero della vittima? Cosa c’entra con la sua scomparsa? Denti, genitori, lavoro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’omicidio di Laura Ziliani è in questi giorni al centro della cronaca nera. Chi è il genero della donna uccisa?

La vigilessa cinquantacinquenne è stata trovata morta a Temù lo scorso 8 agosto. Le indagini proseguono portando alla luce particolari inquietanti. La donna sarebbe stata probabilmente drogata e soffocata per mano delle due figlie, Silvia (27 anni) e Paola (19 anni) insieme al fidanzato della primogenita, Mirto Milani. I tre sono accusati anche di occultamento di cadavere. Ma cosa c’entra il genero della vittima in questo crimine efferato? E soprattutto chi è? Scopriamolo insieme.

Mirto Milani, genero di Laura Ziliani

Mirto Milani, genero di Laura Ziliani

Leggi anche: Laura Ziliani: chi sono le due figlie indagate? Nomi e foto

Omicidio Laura Ziliani, chi è il genero della vittima?

Nell’omicidio di Laura Ziliani spunta, tra i responsabili, oltre alle figlie della vittima Silvia e Paola, anche il nome di Mirto Milano, fidanzato di Silvia, quindi genero della vittima. L’uomo, 27 anni, è laureato in psicologia ma nel tempo libero svolgeva anche l’attività di sopranista e organista in chiesa. Il giovane indagato risiede a Roncola San Bernardo (Bergamo) ma ha vissuto tra Calolziocorte e Olginate.

A quanto risulta dalle indagini, negli ultimi tempi avrebbe “fatto ricerche su come uccidere la gente, piante velenose, crimini perfetti, serial killer e torture”. Il movente dell’omicidio sarebbe quello di mettere le mani, insieme alle figlie della donna, sull’eredità della vittima che si aggirava intorno ai 3 milioni di euro in beni immobiliari.

Denti

Mirto Milani, Il genero della vittima nell’omicidio Laura Ziliani, frequentava spesso la chiesa anche per via della sua attività di organista. Per questo il parroco ha scelto di spendere qualche parola cautamente conciliante sul giovane:

È stato lui a venire da me un giorno e a dirmi: ha saputo di quella storia? Così ne abbiamo parlato. Mi ha detto che non aveva niente a che fare con l’omicidio. Ma anche che lui e la famiglia erano sconvolti da come erano stati trattati dagli inquirenti: ci hanno umiliati, mi ha detto. In seguito, si sono occupati di loro anche alcune trasmissioni televisive, hanno parlato anche della forma dei suoi denti, lo hanno descritto come un mostro. Non entro nel merito della vicenda ma non credo sia giusto comportarsi così.

I denti di Mirto Milani

I denti di Mirto Milani

Genitori

I genitori di Mirto Milano, Mirna e il marito Ruggero, sono coinvolti nell’omicidio di Laura Ziliani? Per ora non c’è nulla a loro carico, ma è spuntata la testimonianza di una vicina che getta delle ombre sulla loro condotta. Ecco e le sue parole che descrivono come i due si fossero trasferiti a casa della vittima subito dopo la sua scomparsa:

Penso che addirittura abbiano dormito sempre nella camera di Laura, in quanto vedevo le luci e i movimenti all’interno. Addirittura, quando Silvia e Paola hanno deciso successivamente di tornare a Brescia per accudire la sorella disabile Lucia, i genitori di Mirto sono sempre rimasti a Temù nella casa di Laura facendo pulizie di continuo.

Lavoro

Mirto Milani è laureato in psicologia e svolge l’attività di organista e sopranista, soprattutto presso la chiesa di Roncola San Bernardo (Bergamo).

Non segui ancora DonnaPOP su Instagram? Clicca QUI per recuperare subito!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.