Jo Squillo, chi erano i suoi genitori? Il tragico lutto: «Morti a un mese di distanza»

Jo Squillo e la tragica scomparsa dei suoi genitori: ecco cosa ha raccontato l'attuale concorrente del Gf Vip 6.

Jo Squillo, attuale concorrente del Gf Vip 6, ha parlato dei suoi genitori. Ecco cosa sappiamo di loro.

Jo Squillo è tra i coinquilini della casa più spiata d’Italia, quella del Grande Fratello Vip. Durante il lockdown ha fatto impazzire i social coi suoi incredibili dj set su Instagram ma è almeno dagli anni Ottanta che la conduttrice e cantante vive sulla cresta dell’onda e del successo. Tutto questo, nonostante il tragico lutto che l’ha colpita portandole via i genitori improvvisamente e a distanza di tempo ravvicinatissimo. Ricostruiamo insieme questa vicenda.

Leggi anche: Gianni Muciaccia, chi è il marito di Jo Squillo? Curiosità e foto dell’uomo che ama da 40 anni

Jo Squillo, chi erano i suoi genitori?

Jo Squillo ha vissuto un tragico lutto, la morte dei suoi genitori. La cantante e conduttrice ne ha parlato per la prima volta nel 2018, ospite di Silvia Toffanin nel salotto tv di Verissimo. Aldo e Giovanna Coletti, questi i loro nomi, sono venuti a mancare nel 2016 dopo una lunga malattia degenerativa.

Jo Squillo, chi erano i suoi genitori? Il tragico lutto nelle parole della cantante

Jo Squillo ha vissuto un tragico lutto, la morte dei suoi genitori a un mese di distanza nel 2016. Due anni dopo, ne ha parlato pubblicamente per la prima volta davanti alle telecamere di Verissimo, ospite di Silvia Toffanin. La cantante, con la voce rotta dall’emozione, ha voluto raccontare il suo personalissimo dolore con queste parole:

È un dolore enorme, è irrazionale tutto quel dolore che quando c’è una malattia degenerativa che fai fatica a capire. I vecchi non si meritano questo, si meritano dignità, rispetto, cura, gioia e accompagnamento.

Poi ha proseguito:

Ho salutato i miei genitori a distanza di un mese dopo 60 anni di matrimonio; mio madre mi ha lasciato dopo un mese dalla morte della mamma.

Infine, ha voluto lasciare un messaggio di empatia e solidarietà a chiunque stesse vivendo lo stesso tipo di sofferenza:

Sento che ci lasciano tantissimi messaggi, mamma l’avevo salutata con le libellule e quando sono scesa dall’aereo sono stata accolta da uno sciame di libellule. Il cielo ci parla, dobbiamo essere sensibili e in grado di capire che cosa ci dicono: loro ci sono, ci accompagnano, ci vogliono tanto bene.

Non segui DonnaPOP su Instagram? Rimedia subito cliccando qui!