È stata la mano di Dio, chi è Teresa Saponangelo? Età, marito, figli, film, Paolo Sorrentino, Instagram

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Teresa Saponangelo è un'attrice italiana brillante e di grande talento, interprete del film È stata la mano di Dio: tutto su di lei!

Teresa Saponangelo, attrice italiana brillante e di grande talento, interprete del film È stata la mano di Dio, è in lizza per il premio David di Donatello 2022 per il suo ruolo. Conosciamola meglio.

Leggi anche: Paolo Sorrentino: età, moglie e figli, film, libri, Oscar, malattia, Instagram

Chi è Teresa Saponangelo, l’attrice nel cast del film È stata la mano di Dio?

Appassionata di recitazione fin da ragazza, Teresa Saponangelo si è laureata al DAMS dell’Università degli Studi Roma Tre, per poi partecipare a corsi di formazione teatrale e a stage con alcuni grandi nomi del teatro, tra cui Giorgio Albertazzi. Dopo il debutto in televisione, l’artista ha lavorato in film di successo, tra cui È stata la mano di Dio, diretta da Paolo Sorrentino, con cui è presente tra i candidati del premio David di Donatello 2022 come miglior attrice non protagonista.

Ecco a voi Teresa Saponangelo / Foto: @teresasaponangelo [IG]

Ecco a voi Teresa Saponangelo / Foto: @teresasaponangelo [IG]

Età

Teresa Saponangelo ha 49 anni: è nata a Taranto il 22 ottobre 1973, sotto il segno zodiacale della Bilancia.

Marito e figli

È stata sposata con David Emmer, regista televisivo, dal quale ha avuto un figlio, Luciano.

Film con Teresa Saponangelo

  • Il verificatore, regia di Stefano Incerti (1994);
  • Compagna di viaggio, regia di Peter Del Monte (1995);
  • Ferie d’agosto, regia di Paolo Virzì (1995);
  • Isotta, regia di Maurizio Fiume (1995);
  • Pianese Nunzio, 14 anni a maggio, regia di Antonio Capuano (1995);
  • Le acrobate, regia di Silvio Soldini (1996);
  • I vesuviani, regia di Stefano Incerti (1996);
  • Polvere di Napoli, regia di Antonio Capuano (1997);
  • Le mani forti, regia di Franco Bernini (1997);
  • In principio erano le mutande, regia di Anna Negri (1998);
In principio erano le mutande, regia di Anna Negri (1998);/ Foto: @teresasaponangelo [IG]

In principio erano le mutande (1998) – l’attrice in una scena del film / Foto: @teresasaponangelo [IG]

  • Dolce far niente, regia di Nae Caranfil (1998);
  • Baal, regia di Marcello Cava (1999);
  • Tutto l’amore che c’è, regia di Sergio Rubini (1999).
Tutto l'amore che c'è, regia di Sergio Rubini (1999) Teresa Saponangelo / Foto: @teresasaponangelo [IG]

Tutto l’amore che c’è (1999) – Teresa Saponangelo con il regista e attore Sergio Rubini in una scena del film / Foto: @teresasaponangelo [IG]

Anni Duemila

  • L’amore è cieco, regia di Fabrizio Laurenti (2001);
  • Due amici, regia di Spiro Scimone e Francesco Sframeli (2001);
  • La vita degli altri, regia di Nicola De Rinaldo (2002);
  • Oktoberfest, regia di Johannes Brunner (2004);
  • Te lo leggo negli occhi, regia di Valia Santella (2004);
  • Ossidiana, regia di Silvana Maja (2006);
  • Bianco e nero, regia di Cristina Comencini (2007);
  • Tutta la vita davanti, regia di Paolo Virzì (2008);
  • La pecora nera, regia di Ascanio Celestini (2010);
Il buco in testa Teresa Saponangelo

Il buco in testa (2020) – Teresa Saponangelo in una scena del film / Foto: MyMovies

  • Cosa voglio di più, regia di Silvio Soldini (2010);
  • Il paese delle spose infelici, regia di Pippo Mezzapesa (2011);
  • La stoffa dei sogni, regia di Gianfranco Cabbiddu (2014);
  • Gramigna, regia di Sebastiano Rizzo (2017);
  • Il bene mio, regia di Pippo Mezzapesa (2017);
  • Porcelain, regia di Jenneke Boeijink (2019);
  • Il buco in testa, regia di Antonio Capuano (2020);
  • È stata la mano di Dio, regia di Paolo Sorrentino (2021).
Toni Servillo / Foto: @toniservillo [IG]

È stata la mano di Dio (2021) – Filippo Scotti, Toni Servillo e Teresa Saponangelo in una scena del film  (da sinistra)/ Foto: @toniservillo [IG]

Paolo Sorrentino

Con il regista Paolo Sorrentino ha un rapporto professionale bellissimo. In comune ha anche un aspetto difficile della vita: essere rimasti orfani. Ecco le parole dell’attrice, nel ricordo del suo papà:

Orfana a soli due anni: non ho nessun ricordo di mio padre, morto per un incidente sul lavoro. Era bello, elegante, studiava piano e canto, sognava di fare l’attore. Ho ritrovato un suo book in bianco e nero. Inconsapevolmente mi ha trasmesso la passione per la recitazione.

Con Sorrentino, invece, racconta il suo ricordo più prezioso:

  • … quando l’ho visto commuoversi in una mia scena, allora mi sono commossa anche io. Ho capito che maneggiavamo materiale delicato e doloroso.
Toni Servillo / Foto: @toniservillo [IG]

È stata la mano di Dio (2021) – Teresa Saponangelo e il cast completo del film / Foto: @toniservillo [IG]

Curiosità su Teresa Saponangelo

Tre curiosità sull’attrice pugliese? Eccole:

  • ama leggere e uno dei suoi scrittori preferiti è Emmanuel Carrère;
  • è appassionata di canti popolari;
  • ha un gatto di nome Pietro.
/ Foto: @teresasaponangelo [IG]

Pietro, il gatto dell’attrice / Foto: @teresasaponangelo [IG]

Instagram

Cerchi Teresa Saponangelo su Instagram? La trovi cliccando QUI.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Curiosa per natura e appassionata di musica e cinema: scrivo per diletto e insegno per professione.