Michele Cucuzza: età, dove e quando è nato, vita privata, moglie, ex, figli, biografia, malattia, tumore, dove lavora adesso, Instagram

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Michele Cucuzza è un personaggio televisivo molto noto e vanta una carriera eccezionale come giornalista e inviato speciale per la Rai

Michele Cucuzza, giornalista apprezzato, è anche un conduttore televisivo e radiofonico di successo, con una carriera eccezionale alle spalle. Conosciamolo meglio.

Leggi anche: Bruno Vespa: età, moglie, figli, figlio di Mussolini, fratello, stipendio, partito e orientamento politico, Gianni Rivera, Instagram

Chi è Michele Cucuzza?

Dal suo primo contratto con la Rai nel 1983, Michele Cocuzza è diventato ben presto il volto del Tg2 come giornalista televisivo. Inviato speciale, ha raccontato diversi episodi della storia d’Italia negli ultimi quarant’anni, facendosi conoscere come professionista serio e scrupoloso. Negli anni ha condotto diverse trasmissioni di successo per la televisione, da Uno Mattina a La vita in diretta.

Ecco a voi Michele Cucuzza / Foto: CK12 Il giornale

Ecco a voi Michele Cucuzza / Foto: CK12 Il giornale

Età, dove e quando è nato

Michele Cucuzza ha 70 anni: è nato a Catania il 14 novembre 1952, sotto il segno zodiacale dello Scorpione.

Vita privata, moglie, ex

Della vita privata del giornalista televisivo si conosce molto poco perchè ha cercato di mantenere una certa privacy. Oggi è legato sentimentalmente a Rosanna Caltizzone, un medico estetico.

Figlie

Ha due figlie, Matilde e Carlotta, nate da due diverse relazioni sentimentali. Le donne abitano in due città diverse e Michele si divide per loro tra Milano e Roma.

Biografia

Ha iniziato la sua carriera come giornalista in Sicilia nel quotidiano Catania Sera, occupandosi di temi di società. Si è trasferito a Milano nel 1973 per collaborare con il quotidiano Il Giorno e con l’ufficio stampa del sindacato UIL. Nel capoluogo lombardo si è iscritto all’Università, dove si è laureato in lettere moderne. Durante gli studi universitari, nel 1976 è stato tra i fondatori di Radio Popolare, con Gad Lerner e altri. Nel 1979 si è iscritto all’Ordine dei Giornalisti del Lazio, diventando giornalista professionista.

La vita in diretta - Michele Cucuzza / Foto: Viaggiare al Verde

La vita in diretta – Michele Cucuzza / Foto: Viaggiare al Verde

Nel 1983 ha cominciato a collaborare come redattore per la Rai di Milano. Fino al 1988, Cucuzza ha realizzato servizi e collegamenti per le varie testate del servizio pubblico, radiofoniche e televisive. Ha seguito le principali vicende di cronaca di quegli anni, dal terrorismo, al caso Tortora, dalle vicende del Banco Ambrosiano, alla morte di Michele Sindona, all’alluvione in Valtellina. Nel 1988 si è trasferito a Roma per condurre il TG2. Tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta, è anche inviato all’estero, dove ha realizzato servizi, collegamenti e speciali dalla Francia, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Arabia Saudita, Stati Uniti, India e seguendo i principali eventi sociali e politici e del periodo. Ha condotto il TG2 per 10 anni, fino al 1998.

Carriera di conduttore televisivo e radiofonico

  • Festival musicale Premio città di Recanati – Rai 2 (1992 e 1993;)
  • Cronaca in diretta – Rai 2 (dal 2 aprile al 29 maggio 1998);
  • La vita in diretta, su Rai 2 prima e su Rai 1 poi ( dal 5 ottobre 1998 al 30 maggio 2008);
  • La posta del cuore – Rai 2, con Sabina Guzzanti (1997 e 1998);
  • Segreti e bugie, sette prime serate, il sabato su Rai 1 (1999);
  • Uno Mattina, Rai 1 (dal settembre 2008 al maggio 2011);
  • Rosso di sera, trasmissione quotidiana ai microfoni dell’emittente romana Qlub Radio 8 (2013);
  • Mission, programma televisivo su Rai 1 – con Rula Jebreal (4 e 12 dicembre 2013);
  • Manuale d’Europa, in onda su Rai Radio 1 il sabato e la domenica mattina con Tiziana Di Simone (2014);
  • Buon pomeriggio, su Telenorba (dal novembre 2016 al maggio 2019);
  • 90 Special, ospite fisso del programma che ricorda gli anni Novanta in onda su Italia 1 condotto da Nicola Savino (2018);
  • nel maggio 2019 ha presieduto a Milano la cerimonia di premiazione del Concorso Nazionale Letterario Artisti per Peppino Impastato, come presidente di giuria;
  • dal gennaio 2020, ha partecipato alla quarta edizione del Grande Fratello VIP, rimanendo nella casa per 34 giorni.

Malattia e tumore

Non ha avuto un tumore ma Michele Cucuzza ha sofferto di una patologia agli occhi per un lungo periodo di tempo. Manifestata nell’estate 2019, la patologia ha interessato gli occhi del conduttore che ha notato di averli molto arrossati. All’inizio credeva fosse soltanto l’effetto dell’esposizione dell’intera giornata al sole e dell’acqua salata ma, poichè l’arrossamento non passava con il comune collirio, ha iniziato a spaventarsi. Ecco le sue parole:

La mattina seguente alla mia giornata al mare avevo gli occhi color brace, tanto che tutte le persone che m’incontravano rimanevano impressionate e mi chiedevano preoccupate che cosa mi fosse accaduto. Dentro di me sentivo che era qualcosa di differente. Avevo la sensazione di non riconoscere più il mio corpo.

Visitato dal suo oculista di fiducia, gli è stata diagnositcata una congiuntivite intensa e pervicace, da curare con un collirio specifico. Sono trascorsi mesi prima che il giornalista guarisse definitivamente e ora dell’episodio è rimasto un lontano ricordo.

Dove lavora adesso

Dal 9 gennaio 2022 conduce sulla televisione privata Antenna Sicilia le edizioni delle 7.30 e delle 13.30 del TG Sicilia.

Curiosità

Tre curiosità sul giornalista siciliano? Eccole:

  • dal 2003  è testimonial dell’Istituto Oncologico Romagnolo di Rimini;
  • ha doppiato alcuni brani di un telegiornale per il film di animazione della Pixar, Gli incredibili (2005);
  • alle elezioni per il Presidente della Repubblica italiana del 18 aprile 2013 riceve due voti.

Instagram

Cerchi Michele Cucuzza su Instagram? Trovi il giornalista cliccando direttamente QUI.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Curiosa per natura e appassionata di musica e cinema: scrivo per diletto e insegno per professione.