Parlare in corsivo: cosa significa? Chi ha inventato questo modo di parlare? Tutto sull’ultima tendenza di TikTok (video tutorial e significato)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cosa vuol dire "parlare in corsivo"? In questo articolo vi spieghiamo tutto sulla nuova moda dei giovanissimi!

Se frequentate i social sapete sicuramente che in questi giorni un video ha spopolato sul web: in questa breve clip si insegna a parlare in corsivo, ma cosa significa esattamente? Chi ha inventato questo modo di esprimersi?

Leggi anche: Boiler Summer Cup: cos’è la nuova challenge? Quali sono le regole? Come funziona?

Cosa significa parlare in corsivo?

Su TikTok sta spopolando un video in cui una ragazza dà lezioni su come parlare in corsivo; se vi state chiedendo cosa significhi, sappiate che non siete gli unici! Questo nuovo trend consiste, fondamentalmente, nell’adottare una nuova e particolare cadenza milanese. Di esempi è ormai pieno il web, ma qui ve ne riportiamo qualcuno:

Ceh amïo ma tuttuœ bënê?

“Amïo” in questo caso, sta per “amo” o “amore”.

parlare_corsivo

Alcune tiktokers che parlano e scrivono in corsivo

Chi ha inventato questo modo di parlare?

Fra i primi ad aver inventato il modo di parlare in corsivo ci sarebbe Il Collegio, il noto reality Rai seguito prevalentemente da un pubblico di giovanissimi.

L’accento è riuscito a spopolare sul web e non solo: sembra, infatti, che il fenomeno in questione abbia raggiunto molte altre città italiane. Secondo alcuni, però, il corsivo più popolare non sarebbe affatto milanese, bensì marchigiano e ideato da Giulia Caselli, una nota tiktoker. Di seguito la sua spiegazione su come sia nata la parlata in corsivo:

Ultimamente, però, sul web sta spopolando un altro video, divenuto virale negli ultimi giorni. In questa clip, la tiktoker dona lezioni gratuite di questo nuovo idioma, se così si può dire; eccolo di seguito:

E voi riuscite a parlare in corsivo? Seguici su Instagram cliccando QUI per farcelo sapere!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv