Alessia Pifferi: perché i vicini non hanno sentito la figlia piangere? L’ipotesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come è possibile che i vicini di casa di Alessia Pifferi non abbiano sentito la piccola Diana piangere prima di morire? Ecco l'ipotesi shock lanciata dalla Procura.

La storia di Alessia Pifferi e della tragica morte della figlia Diana continua tingersi di giallo. La bambina di 18 mesi è stata lasciata sola in casa per sei giorni ed è stata ritrovata morta: ma come è possibile che i vicini non abbiano sentito le urla e i pianti della piccola? Scopriamo l’ipotesi vagliata dagli inquirenti.

Leggi anche: Alessia Pifferi, figlia morta a 16 mesi «Era già rimasta sola in casa ed era sopravvissuta»

Madre lascia bimba di 16 mesi sola in casa per sei giorni «Sapevo che poteva succedere»

L’ennesima storia di una madre malata sconvolge l’Italia intera. Alessia Pifferi, 36 anni, ha lasciato in casa da sola la figlia di 16 mesi per una settimana. La bambina è stata trovata morta. 

La piccola Diana Pifferi era stata lasciata in un lettino da campeggio, a fianco c’era un solo biberon e una boccetta di benzodiazepine piena a metà. Il corpo della piccola, nata il 29 gennaio 2021, sarebbe stato scoperto all’alba di mercoledì 20 luglio al rientro della madre.

La donna ha avvisato le forse dell’ordine e davanti al cadavere della figlia morta cha detto:

Sapevo che poteva andare così. Sono una buona mamma, non sono una delinquente

Quando è morta Diana Pifferi?

Solo l’autopsia potrà chiarire da quanto tempo il cuore della piccola Diana aveva ormai smesso di battere. La morte, però, non risalirebbe a molti giorni prima del rinvenimento del corpo.

Perché i vicini a non hanno sentito Diana piangere?

Ma come è possibile che i vicini di Alessia Pifferi non abbiano sentito la piccola Diana piangere prima di morire? Secondo la Procura la bambina potrebbe essere stata sedata con dei tranquillanti prima di essere abbandonata in casa.

Nessun vicino, infatti, ha sentito Diana durante quei lunghi sei giorni. Ancora è tutto da confermare attraverso gli esami, ma il ritrovamento di un forte ansiolitico in casa confermerebbe l’ipotesi vagliata dalla Procura.

Alessia Pifferi: dove era andata?

Alessia Pifferi ha lasciato la figlia in casa per raggiungere il nuovo compagno a Bergamo. Nel corso della settimana, durante la quale la figlia di 16 mesi è morta da sola in casa, la donna sarebbe anche tornata a Milano, per accompagnare il nuovo compagno a sbrigare impegni di lavoro, ma senza mai passare a controllare la piccola Diana.

Restate aggiornati con DonnaPOP per scoprire tutte le news in merito ad Alessia Pifferi, la madre che ha lasciato la figlia di soli 16 mesi sola in casa e l’ha ritrovata morta.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.