Francesca Neri malattia cronica: cosa ha la moglie Claudio Amendola?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Francesca Neri, la moglie di Claudio Amendola, sta lottando con una malattia cronica che le ha rubato diversi anni della sua vita: scopriamo come sta oggi, qual è la diagnosi e le confessioni dell'attrice sul suo stato di salute.

Francesca Neri, la moglie di Claudio Amendola, sta lottando con una malattia cronica che le ha rubato diversi anni della sua vita: scopriamo come sta oggi, qual è la diagnosi e le confessioni dell’attrice sul suo stato di salute.

Leggi anche: Claudio Amendola e la moglie Francesca Neri si sono lasciati: cosa è successo?

Claudio Amendola, la moglie è malata: le parole dell’attore

Claudio Amendola, durante una passata intervista a Verissimo, ha parlato della malattia che la moglie Francesca Neri ha affrontato e con cui continua a lottare. Ecco le sue parole in merito:

Francesca fa fatica. Ha combattuto con se stessa, col suo fisico, con il suo corpo. E quando sei una persona molto intelligente riesci a trovare anche nella malattia, nello star male, un motivo per cercare della forza per poi star bene.

Quando non è una malattia chiara, quando non hai una cosa che riesci a riconoscere, ma hai una difficoltà nel vivere le tue giornate, una difficoltà fisica perché è un dolore fisico enorme cerchi in qualche modo di capire…

Francesca Neri: che malattia cronica ha?

Francesca Neri, la moglie di Claudio Amendola, è stata colpita nel 2015 da una rara malattia cronica che l’ha costretta a ritirarsi per un po’ dalle scene. L’attrice ha dovuto prendersi una pausa per curare il proprio stato di salute. A quanto risulta, infatti, per tre anni non sarebbe riuscita neanche ad uscire di casa.

La malattia che ha colpito la Neri è la cistite interstiziale, ovvero una condizione infiammatoria cronica della vescica, che colpisce perlopiù le persone di sesso femminile. Il dolore continuo può causare disturbi psicologici quali ansia e depressione. Ecco cosa ha rivelato in merito l’attrice a Verissimo:

Ho accarezzato l’idea del suicidio. Ho passato mesi a giocare a burraco online di notte. Il mio lockdown è durato tre anni. E quando è arrivato per tutti, con la pandemia, sono stata meglio perché condividevo la situazione degli altri.

 Come sta oggi?

Francesca Neri convive con la sua malattia cronica che adesso ha iniziato a gestire. A dicembre 2021 ha iniziato la promozione del suo libro autobiografico, dal titolo Come carne viva, in cui spiega le varie fasi della malattia e racconta il modo in cui ha affrontato il dolore.

Il coraggio ce l’ho avuto a vivere quello che ho vissuto. Quando ho deciso di aprirmi l’ho fatto fino in fondo. Non ho più niente da perdere. Ho voluto avere il coraggio di dire tutto. E non me ne vergogno

Cos’è la cistite interstiziale?

La cistite interstiziale è una patologia che colpisce l’apparato urinario indebolendo le pareti della vescica.

Cause e sintomi

Con l’assottigliarsi della membrana, alcuni composti irritanti dell’urina riescono a provocare irritazioni (a volte gravi) che possono cronicizzarsi. La malattia di cui soffre Francesca Neri è più frequente nella popolazione femminile che in quella maschile e può influire anche sullo stato psicologico del paziente. Fra i sintomi troviamo una minzione dolorosa e uno stimolo frequente. Le cause possono essere diverse e non è sempre facile diagnosticare questa malattia; gli esami che vengono fatti per la diagnosi sono: esami delle urine semplici, ecografie, urinocoltura, uretrocistoscopia ed esami istologici.

Come si cura?

Francesca Neri ha parlato anche di come affronta la malattia e di come riesce a tenerla sotto controllo: a quanto pare non è possibile curarsi definitivamente, ma si può tenere a bada l’infezione prima che diventi cronica:

È durata tre anni la fase acuta, non ne sono fuori, non si guarisce, impari a gestirla e a non provocarla in modo che non sia invalidante. I primi due anni, io che non credo ai social, sono stata in una chat di donne che soffrono questa patologia. Poi ho trovato un equilibrio, devo imparare a difenderlo. Ho cominciato a privarmi di cose che potevano scatenare una reazione. L’aria condizionata, il caldo, certi cibi. La vescica è una parete e se viene lesionata si creano ferite interiori. Le conosco bene, le ho anche nell’anima.

Non segui DonnaPOP su Instagram? Rimedia subito cliccando QUI!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.