Omicidio Alessandra Matteuzzi, la vicina di casa: «L’assassino Giovanni Padovani mi ha parlato e poi…», il racconto della donna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cosa ha raccontato la vicina di Alessandra Matteuzzi sull'aggressione di Giovanni Padovani? Le sue parole nell'articolo

Giovanni Padovani è l’assassino di Alessandra Matteuzzi; il giovane calciatore ha atteso pacatamente l’arrivo della Polizia. A riportare queste notizie ci ha pensato una vicina di casa della donna uccisa, ma cosa ha detto?

Leggi anche: Omicidio Alessandra Matteuzzi, Giovanni Padovani dopo averla uccisa: «Non vedo l’ora che arrivi la Polizia»

La vicina di casa parla di Giovanni Padovani

La vicina di casa di Alessandra Matteuzzi ha parlato di Giovanni Padovani e della sua follia omicida; a quanto pare l’uomo era sì fuori di sé, ma perfettamente in grado di intendere e di volere. Ecco le parole della donna:

Era lucido e calmissimo.

Secondo la ricostruzione della vicina di casa della Matteuzzi, l’assassino di Alessandra si sarebbe anche fermato a parlare con lei, salvo poi tornare a infierire sul corpo della sua vittima, fino – come sappiamo – a ucciderla. Secondo la ricostruzione della donna, infatti, avrebbe sentito delle urla strazianti e dal balcone avrebbe assistito al pestaggio di Giovanni Padovani nei confronti della sua ex compagna. Proprio in quel momento, quindi, sarebbe intervenuta per cercare di liberare Alessandra Matteuzzi dalla morsa del suo aggressore, ma purtroppo senza risultati.

Il racconto

Veronica Milevschi, la vicina di casa di Alessandra Matteuzzi, ha raccontato quanto segue:

Stai tranquilla, non ce l’ho con te.

Dopo aver detto queste parole, Giovanni Padovani avrebbe lanciato una panchina di ferro sulla sua vittima. Poco più tardi, poi, un ragazzo insieme a suo padre sarebbero immediatamente intervenuti prendendolo a spintoni, anche se ormai per la donna di 56 anni era troppo tardi:

Un altro ragazzo e suo padre sono intervenuti, l’hanno preso a spintoni e allontanato da lei.

A confermare le parole della vicina di casa di Alessandro, infatti, ci ha pensato proprio il ragazzo intervenuto per salvare la donna. Secondo la ricostruzione, Padovani avrebbe detto:

Non ce l’ho con voi, ce l’ho con lei, non vedo l’ora che arrivi la polizia che voglio finire tutto.

Le denunce di stalking

Alessandra Matteuzzi aveva denunciato per stalking Giovanni Padovani; la vittima era terrorizzata dal suo fidanzato, tanto che spesso avrebbe dichiarato di avere paura di ritrovarselo di fronte. Ecco le sue parole in più di un’occasione a conoscenti e amici:

Tutte le volte che ho accondisceso alle richieste di Padovani è stato per paura di scatenare la sua rabbia. Alla luce di tutte le occasioni in cui è riuscito ad accedere al condominio dove abito ho sempre timore di ritrovarmelo davanti ogni volta che torno a casa, o quando apro le finestre.

Alessandra Matteuzzi avrebbe dovuto nuovamente denunciare Giovanni Padovani per stalking proprio il mercoledì mattina, dopo che il calciatore le aveva staccato la luce del contatore. Purtroppo non ha fatto in tempo, poiché la follia omicida di lui è arrivata prima.

Seguici su Instagram cliccando QUI!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv