Pontecagnano, Marzia Capezzuti scomparsa, cosa è successo? Tutta la storia: età, fidanzato, famiglia, ultime notizie

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Cosa è successo a Marzia Capezzuti? La ragazza è scomparsa nel 2021 dalla provincia di Salerno: i dettagli all'interno!

Marzia Capezzuti è una ragazza scomparsa da Pontecagnano: del suo caso se ne sta occupando Chi L’ha Visto?, ma cosa le è successo?

Leggi anche: Andreea Rabciuc, chi è la ragazza scomparsa? Età, origini, fidanzato, mamma, papà, famiglia, dove vive, foto, Instagram

Cosa è successo a Marzia Capezzuti?

Marzia Capezzuti è sparita da Pontecagnano nel giugno del 2021. La ragazza – 29 anni – si era trasferita dalla Lombardia alla provincia di Salerno per convivere con il suo fidanzato Alessandro, che poi è deceduto. 

Famiglia

Ospiti di Chi L’ha Visto? i genitori di Marzia Capezzuti: la coppia, ormai separata da anni, ha ricostruito tutti gli accadimenti dal giorno della scomparsa a oggi. Ciro e Laura, padre e madre della ragazza sparita, non hanno sue notizie da ormai un anno; l’ultimo contatto con la loro figlia è avvenuto in occasione dell’annuncio di una gravidanza. Marzia era incinta. 

Famiglia del fidanzato

Nonostante la morte del fidanzato Alessandro, Marzia Capezzuti ha continuato a vivere in casa dei parenti del ragazzo morto. La famiglia di lui, i Vacchiano, avrebbero a incassato per diverso tempo la pensione d’invalidità della ragazza scomparsa. Negli atti si legge quanto segue:

Nonostante Marza Capezzuti sia attualmente scomparsa ci sono, da parte dei componenti della famiglia Vacchiano, continue operazioni di prelievo della pensione d’invalidità della quale la 29enne beneficiava dal libretto di deposito che aveva aperto presso Poste Italiane.

La famiglia del fidanzato di Marzia era già nota alle forze dell’ordine a oggi risulta inserita sul registro degli indagati. Fra questi troviamo:

  • Barbara Vacchiano (sorella 46enne del fidanzato della ragazza scomparsa)
  • Damiano Noschese (marito della sorella del ragazzo defunto)
  • Vito Noschese (figlio 21enne della coppia)

Anche due coetanei di quest’ultimo risultano essere indagati nella scomparsa della Capezzuti, seppur in maniera marginale. Tutti i personaggi coinvolti in questa storia, però, si dichiarano estranei ai fatti. Per il momento il sospetto è di continue vessazioni, reiterate percosse e maltrattamenti nei confronti di Marzia.

La scomparsa

Nel 2015 Marzia Capezzuti si era allontanata volontariamente dalla comunità di Milano che la ospitava: dopo due anni, durante un posto di blocco, è stata rintracciata proprio a Pontecagnano e in quel frangente la ragazza disse di trovarsi bene e voler rimanere nella provincia di Salerno. Dalla sua adolescenza fino ai tempi recenti, Marzia aveva vissuto in centri per minori e comunità; i suoi genitori, quindi, sapendo che stesse vivendo con una famiglia si erano sentiti tranquilli e non avevano ostacolato questa sua scelta. Solamente lo scorso febbraio, però, era arrivata una segnalazione di maltrattamenti e si è scoperto che la Capezzuti non viveva più con i Vacchiano e che da tempo non si aveva di lei alcuna notizia.

Le indagini

La Procura di Salerno ha notificato ai genitori di Marzia un fascicolo d’inchiesta con la tremenda ipotesi di omicidio e occultamento di cadavere. Ecco le parole del padre della ragazza scomparsa:

Ritiro questa notifica e mi crolla il mondo addosso. Leggo che mia figlia veniva picchiata, segregata e messa a dormire in cantina oltre a portarle via l’intera pensione. Ho detto a Laura (l’ex moglie) che siamo stati superficiali perché dovevamo conoscere queste persone. Sono stato poco comprensivo, avrei dovuto proteggerla di più. Stiamo parlando di una ragazza con il corpo di donna e con la mente di fanciulla. L’ultima volta la sorella del fidanzato di Marzia mi contattò dicendomi che i carabinieri l’avevano praticamente sfrattata e che lei è una brava persona.

Secondo gli inquirenti Marzia Capezzuti veniva picchiata e segregata, nonché derubata della sua pensione di invalidità di 800 euro assegnata dall’Inps. Sempre il padre della ragazza ha dichiarato:

Siamo stati convocati una seconda volta dai carabinieri di Battipaglia dopo gli accertamenti irripetibili. Mi ha detto senza fare giri di parole che c’era anche la possibilità che mia figlia fosse trovata morta.

L’inchiesta, tuttavia, arriva dopo la denuncia in forma anonima da parte di una persona. Cosa sanno sulla scomparsa di Marzia? E perché nessuno parla?

Le parole di Barbara Vacchiano

La sorella di Alessandro, il fidanzato morto di Marzia Capezzuti, è stata raggiunta dai microfoni di Chi L’ha Visto e in merito a questa oscura faccenda ha dichiarato:

Ho la coscienza pulita, le ho fatto soltanto del bene. Mentre era qui scompariva, alla madre le ho detto tante volte che doveva venire a prenderla. Per me era una seconda figlia e quando stavo male mi curava.

Al momento i Carabinieri hanno perquisito il terreno vicino l’abitazione dei Vacchiano; questo appartiene a un uomo che ha raccontato di non sapere nemmeno chi sia Marzia:

Non la conosco nemmeno questa ragazza, credo che sia andata via.

Nessun resto umano, comunque, è stato rinvenuto nell’area perlustrata.

Seguici su Instagram cliccando QUI!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv