Cosa si festeggia ad Halloween? Origini, tradizioni e tutto quello che c’è da sapere su questa festa

Quali sono le origini di Halloween? E perché oggi si continua a festeggiare? Qual è il significato dei costumi?

Questa notte si festeggia Halloween, la ricorrenza più spaventosa dell’anno! Ma quali sono le sue origini? E perché si festeggia? In pochi sanno che la tradizione di questa festa attecchisce le sue radici nei riti celtici e che poi, nel corso del tempo, si è arrivati alla sua più classica rappresentazione della zucca stregata. In questo articolo vi sveliamo tutto quello che c’è da sapere!

Leggi anche: 3 film da guardare su Netflix nel weekend di Halloween!

Le origini di Halloween

Halloween oggi è conosciuta come la notte delle streghe, dei mostri, dei fantasmi, dei misteri e della paura, ma in origine questa ricorrenza non aveva a che vedere con tutto questo. Questa ricorrenza è molto sentita negli Stati Uniti e da qualche tempo ha spopolato anche in Europa, ma le sue origini sono da ricercare in Irlanda, specificatamente nell’Irlanda pagana! Più di 3mila anni fa, infatti, esisteva il Festival di Samhain, ovvero l’antichissimo capodanno celtico che veniva proprio celebrato fra il 31 ottobre e il 1 novembre nel cuore dell’Ireland’s Ancient East, per segnare così l’inizio dell’inverno.

La tradizione

Le credenze popolari della notte di Halloween, secondo la tradizione, spiegherebbero che proprio in quell’occasione, le barriere fra il mondo dei morti e quello dei vivi si annullavano totalmente e così, i cari defunti potevano tornare sulla terra a visitare le persone che avevano amato in vita e ritornare nei posti che un tempo erano stati per loro familiari. Tuttavia, temendo di essere trascinati nell’aldilà, i vivi iniziarono quindi ad adottare dei travestimenti particolari per confondere i fantasmi, le fate e i demoni. Ecco da dove arriva oggi la tradizione di vestirsi in maschera per la notte di Halloween! L’origine di quello che facciamo oggi, dunque, arriva proprio dalla ritualità celtica precristiana.

Cosa c’entra la zucca stregata?

Oggi il vero e proprio simbolo di Halloween è la famosa zucca stregata; questa tradizione è stata trasmessa in America dagli immigrati irlandesi che nella loro patria erano soliti decorare le rape e le patate. Arrivati oltreoceano, però, si sono accorti che l’ortaggio appariva più piccolo e impossibile da intagliare. A questo punto scoprirono invece che la zucca si prestava perfettamente alla coltivazione e alla decorazione. Così iniziarono a scavare un ghigno minaccioso e illuminato dall’interno con una candela nella loro zucca che successivamente veniva posta fuori dalla porta di casa proprio il 31 ottobre, nel tentativo di allontanare lo spirito errante di Jack’o’lantern. Quest’ultimo, secondo la tradizione irlandese, è uno scapestrato che – a seguito di un patto con il Diavolo – va in giro la notte di Halloween a terrorizzare i villaggi e in cerca di una casa in cui rimanere ad abitare.

Seguici su Instagram cliccando QUI!