Francesca Fagnani: perché deve tutto a Michele Santoro? I suoi esordi in tv!

Francesca Fagnani deve tutto a Michele Santoro, perché? Vi raccontiamo tutto sugli esordi della giornalista all'interno dell'articolo!

Francesca Fagnani deve tutto a Michele Santoro, perché? Ce lo siamo chiesti e ne abbiamo cercato i motivi. Ve li raccontiamo all’interno dell’articolo!

Leggi anche: Francesca Fagnani ha figli con Enrico Mentana? Lui quanti figli ha? Chi è la madre?

Francesca Fagnani: perché deve tutto a Michele Santoro?

Francesca Fagnani è tornata su Rai 2, in seconda serata, con la nuova stagione del programma da lei stessa ideato, Belve. Gli ospiti prediletti, intervistati dalla Fagnani, sono donne forti, che ce l’hanno fatta e hanno raggiunto successo e notorietà nel mondo dello spettacolo, della politica o della cronaca. Delle Belve, appunto, come lei stessa ha definito in una puntata di Oggi è un altro giorno, programma del primo pomeriggio di Rai 1, condotto dalla collega e amica Serena Bortone. La definizione di Belva di Francesca Fagnani:

È uno stato d’animo, è un complimento per me essere belva. È una donna determinata, coraggiosa, mai gregaria che sceglie, sbagliando o avendo successo, sempre per conto suo, non segue le scelte altrui.

Il suo programma, curato in collaborazione di Irene Ghergo e realizzato da Loft Produzioni, appartiene ad una fase di alta notorietà nella sua carriera da giornalista. Francesca Fagnani, però, deve molto ad un altro nome noto del giornalismo italiano: Michele Santoro. Scopriamone i motivi nel paragrafo successivo!

I suoi esordi in tv!

Michele Santoro, giornalista e conduttore televisivo italiano ha avuto un ruolo importante nella carriera di Francesca Fagnani. La giornalista, originaria di Roma, deve infatti il suo esordio in televisione al programma Annozero, di Michele Santoro,  dove ha lavorato come inviata, assieme ad un’altra donna, giornalista anche lei, Monica Giandotti. Annozero era un programma televisivo di approfondimento incentrato sul tema politico del dopo elezioni. Fu trasmesso su Rai 2 in un format articolato in undici puntate, a partire dal 14 settembre del 2006. Ospiti fissi di Annozero erano: il vignettista Vauro, i giornalisti Marco Travaglio e Rula Jebreal e la fotomodella Beatrice Borromeo. Sandro Ruotolo, inoltre, era il collaboratore storico del programma.

Ecco il ricordo di quegli anni di esordio, dalle parole di Francesca, sempre nel salotto della Bortone a Oggi è un altro giorno:

Annozero era una redazione complicatissima, molto competitiva. Erano gli anni di Annozero, si faceva il 30%, quando si faceva il 24 ci arrivavano delle sfuriate tremende con Santoro

Un esordio importante, dunque, dopo la laurea in Lettere e il dottorato di ricerca che l’ha portata a vivere un anno nella città di New York, proprio l’anno in cui le Torri Gemelle andarono giù, implosero e divennero polvere per mano di un attacco terroristico. Un tragico evento che ha segnato la vita della nota giornalista di Belve, Francesca Fagnani, che da quel giorno, da quell’11 settembre del 2001, in cui si trovava a New York e si è sentita parte di quel pezzo di storia, scelse di diventare quello che oggi è, una nota ed apprezzata giornalista.

E poi, il riconoscimento dovuto a Michele Santoro ed a Annozero, dalle sue parole al magazine Vanity Fair, in un’intervista del 2021.

Poi la fortuna e la vita mi hanno fatta approdare ad Annozero, che è diventata la mia università televisiva. Il salto l’ho fatto con Michele Santoro.

Un uomo, Michele Santoro, e un tragico evento di cronaca, l’attentato alle Torri Gemelle, a cui Francesca Fagnani deve tanto per la sua carriera da giornalista.

Seguici su Instagram cliccando QUI!