Sanremo, Carlo Conti lancia una frecciatina ad Amadeus? «Per fare il Festival occorre avere un’idea…»

Perché Carlo Conti ha rinunciato alla conduzione di Sanremo? Le sue parole sono una frecciatina ad Amadeus?

Carlo Conti in una recente intervista ha svelato i motivi che lo hanno allontanato dalla conduzione del Festival di Sanremo; secondo molti, le sue parole sarebbero una frecciatina contro Amadeus. Ma è vero?

Leggi anche: Sanremo 2023: grave lutto per Levante prima del Festival, ecco cosa è successo

Carlo Conti e la frecciatina ad Amadeus per Sanremo 2023

Manca sempre meno al Festival di Sanremo 2023 e Carlo Conti è stato intervistato in merito al prendere le redini della conduzione del noto evento. A quanto pare il conduttore avrebbe rinunciato all’incarico per un motivo ben preciso. Ma quale? E cosa c’entra Amadeus? Il presentatore toscano ha concesso un’intervista per la promozione della nuova stagione del Tale e Quale Show, ma non si è tirato indietro nel momento in cui è stato tirato in ballo Sanremo. Ecco cosa ha detto:

Sono contento che ci sia Amadeus alla conduzione del Festival, lo fa benissimo. Poi per fare il Festival occorre prima di tutto un’idea, le energie e poi l’azienda nella sua totalità deve essere d’accordo rispetto ad un progetto. Ho rinunciato a fare il quarto e il quinto perché ho creduto che con quello che ho condotto con Maria De Filippi avevo chiuso un cerchio e raggiunto il top delle mie idee.

A quanto pare, comunque, Carlo Conti non sarebbe contrario a un suo ipotetico ritorno al timone del Festival di Sanremo e qualcuno ipotizza che potrebbe essere la prossima scelta dopo la fine dell’era Amadeus. Sarà così? Lo scopriremo presto!

Il “no” di Silvia Toffanin

Nel frattempo, comunque, non si arrestano le polemiche sul “no” di Silvia Toffanin a Sanremo 2023. Dopo il rifiuto della conduttrice a partecipare al noto Festival, è intervenuta perfino la rete Mediaset per mettere un punto alla questione. Conseguentemente, poi, anche Amadeus ha voluto chiarire i motivi che hanno spinto la conduttrice a declinare l’offerta. Ecco cosa ha detto il conduttore in una nota ufficiale:

Avevo chiesto a Silvia Toffanin di esserci per il mio primo Sanremo nel 2020 e lei carinamente aveva declinato l’invito, dicendomi: ‘non mi sento di doverlo farlo adesso, magari più avanti vediamo’. Ho un rapporto fraterno con Graziellina [Graziella Lopedota, manager di Silvia Toffanin, ndr] perché eravamo entrambi legati al nostro amico che non c’è più, il manager Franchino Tuzio. Con Graziella ci sentiamo tante volte, anche per gli auguri, non abbiamo affrontato l’argomento Silvia ultimamente, non è detto che non accada in futuro. Se accadrà lo richiederò a Graziella. Le porte, per quanto mi riguarda, per Silvia Toffanin sono sempre aperte. Lei mi piace molto ed è molto brava. Magari il prossimo anno che è il mio ultimo Festival sarò felice di averla con me e glielo richiederò, magari mi dirà di sì.

FanPage, dunque, ha voluto indagare un po’ sulla questione e raggiungendo la manager di Silvia Toffanin ha chiesto spiegazioni in merito al rifiuto della conduttrice a presentare il Festival di Sanremo 2023 al fianco di Amadeus. Così Graziella Lopedota ha risposto alla nota testata:

Ho ricevuto la richiesta della disponibilità di Silvia Toffanin a partecipare anche a questa edizione di Sanremo. Silvia, lusingata, ha ringraziato ma ha declinato per motivi professionali.

Insomma, da ormai due anni Amadeus chiede alla Toffanin di salire insieme a lui sul palco del Teatro Ariston; nonostante la smentita del Direttore Artistico, quindi, la richiesta di averla a Sanremo c’era già stata nel 2020. La manager della conduttrice, comunque, ci ha tenuto a sottolineare che fra la sua cliente e il conduttore del Festival ci sia un ottimo rapporto, tanto che solamente due settimane fa è stata registrata per Verissimo un’intervista a Giovanna Civitillo, moglie di Amadeus. La stessa è stata disponibile domenica 8 gennaio sul piccolo schermo.

Seguici su Instagram cliccando QUI!