Riccardo Maria Manera, chi è l’attore che fa Lorenzo Zanin in Black Out – Vite sospese?

Riccardo Maria Manera, è un attore che si divide tra piccolo e grande schermo, volto noto delle fiction e serie Tv Rai

Riccardo Maria Manera è l’attore che interpreta Lorenzo Zanin in Black Out – Vite sospese. Di seguito scopriamo alcuni dettagli, sia della sua vita professionale sia di quella privata.

Leggi anche: Noi fiction Rai, chi è Aurora Ruffino, l’attrice che fa Rebecca? Età, marito, fidanzato, figlio, fratelli, fisico, altezza, peso, film e serie tv,

Con i suoi splendidi occhi chiari, Riccardo Maria Manera è un attore dalla bellezza disarmante. Nel 2016 ha iniziato il triennio di formazione in recitazione presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, entrando ben presto in produzioni televisive popolari. Il suo debutto in televisione è avvenuto nel 2001, vestendo i panni del protagonista, Mino, in Incompreso, accanto a Luca Zingaretti e Margherita Buy, diretto dal regista Enrico Oldoini.

Nel cast di Black Out – Vite sospese, il nuovo mistery-drama di Rai 1 ambientato in un lussuoso albergo del Trentino, Riccardo Maria Manera veste i panni di Lorenzo Zanin, uno dei personaggi legati all’inconfessabile segreto di Giovanni Lo Bianco, alias Alessandro Preziosi, distinto uomo d’affari, nonchè vedovo, in vacanza con i suoi figli.

Età

Riccardo Maria Manera ha 28 anni anni compiuti, è nato a Genova il 7 agosto del 1994, sotto il segno zodiacale del Leone.

Fidanzata

Single oppure impegnato? Sul web non si trovano informazioni riguardo alla sua vita sentimentale. Molto riservato, l’attore non si lascia sfuggire dettagli in merito, nemmeno tramite social. Non siamo in grado di dire, dunque, se sia single perché molto concentrato sulla propria carriera in costante ascesa, oppure se abbia una dolce metà che vuole tenere tutta per sé, lontana dagli occhi indiscreti dei fan e soprattutto del gossip.

Malattia

L’attore stesso, tramite un post suo suo profilo social Instagram, nel mese di luglio 2022 ha dato la notizia al suo pubblico della tremenda malattia che, improvvisamente, l’ha colpito. Ricoverato all’IRCCS, l’Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, Riccardo Maria Manera ha effettuato una biobsia e, in attesa dell’esito, ha commosso il web pubblicando una sua fotografia con la testa fasciata, corredata dal messaggio:

Non scrivo mai nulla, non sono mai stato in grado di farlo o forse ne ho sempre avuto paura. Ecco, quella paura, come tutte le altre (avevo una paura fottuta degli aghi e delle punture, per esempio), è sparita da un momento all’altro.
Anche perché i pensieri sono ben altri.
È un mese che convivo con questa cosa, non molti lo sapevano, ora forse per alleggerirmi un po’ io, lo sto scrivendo qui. Almeno se si sa è perché l’ho detto io.
È un mese e passa che son sparito dai social, penso sarà così per un po’ e un motivo c’era, c’è.
Questo post è per me.
Perché nel caso avessi momenti di down so dove andare a guardare.
Stamattina mi han fatto una biopsia, chissà che cos’ho. Mi han detto una lesione di tipo tumorale inside my head, ma non si sa ancora di che tipo e gravità. La prassi vuole che io aspetti una ventina di giorni e li aspetterò. Ma a prescindere sticazzi, anzi, sti grandissimi cazzi!

E ancora:

La battaglia è da combattere e si combatte!
Il karma, il destino o in qualsiasi modo vogliate chiamarlo è una cosa davvero strana: l’anno scorso ho girato il mio primo film da protagonista su questo argomento. Ho vissuto le stesse cose che sto vivendo ora ma per finta, clamoroso. Ho finito di girare un mese fa una serie con questo nemico dentro. Chissà come ho fatto.
Non vi preoccupate, o almeno fatelo il giusto, io non mi arrendo, mai.

Tumore di Riccardo Maria Manera

Ho una lesione tumorale alla testa, ma sono pronto a combattere

Una sentenza drammatica per il giovanissimo attore: glioma ad alto grado, neoplasia maligna. Riccardo Maria non ha smesso di confidarsi con il suoi fans, quasi come per esorcizzare la paura della malattia e della sofferenza. Ecco le sue parole:

Finalmente so come combattere questa schifezza che, tra l’altro, mi hanno detto oggi molto rara. Sono in buone mani, e di questo mi ritengo enormemente fortunato. Ringrazio, e lo farò sempre, il Prof. Bello e la sua super equipe. L’attesa è stata lunga, vero, ma vissuta con totale spensieratezza, nei limiti certo, però intanto, come ho già detto, quando si è impotenti non è che si può far tanto.
Andrò in una nuova città? Si.
Mi avete scritto in tanti, mi scrivete in tanti, ve ne sono estremamente grato. Per quanto la consapevolezza che sia una battaglia solitaria è ormai da tempo acquisita, la vostra solidarietà è stata mega apprezzata e mi ha aiutato tanto.
È stata un’estate diversa, senza dubbio, una situazione inimmaginabile fino dal suo inizio, ma questa “cosa” ha portato cambiamenti e consapevolezza, tutti positivi.
Ora, come sempre, si va avanti guardando in alto.
#sempreavanti
#stepbystep

Come sta oggi Riccardo Maria Manera?

L’attore genovese oggi sta meglio, ha ripreso le sue attività lavorative, pur continuando con le cure antitumorali.

Genitori di Riccardo Maria Manera

Riccardo è figlio d’arte: entrambi i suoi genitori sono attori teatrali. Sembra però che Riccardo inizialmente non volesse seguire le loro orme: sognava di diventare giornalista sportivo. Ecco come ha raccontato le origini del suo percorso: 

Per un puro caso mi sono ritrovato sul set, vivevo a Milano, ho fatto delle foto, ho visto che mi piaceva recitare, nel frattempo all’università stavo seguendo il corso di letteratura inglese e si parlava di Shakespeare e quindi mi sono riappassionato all’argomento. Così ho provato l’ingresso alla Silvio D’Amico, alla Paolo Grassi e al Centro Sperimentale, alla fine sono entrato in quest’ultimo e da lì ho iniziato a recitare.

È stato, comunque, suo padre a incoraggiarlo parecchio nell’intraprendere la professione di attore.

Film

Il debutto al cinema per Riccardo Maria è stato nel 2014, grazie al film Né Giulietta né Romeo. Successivamente è entrato anche nel cast di Arrivano i Prof (2017) avendo occasione di recitare al fianco di Claudio Bisio. Per quanto riguarda il piccolo schermo, l’abbiamo visto invece in Non uccidere, Immaturi – La serie e Il silenzio dell’acqua.

Grandi consensi di critica e ampia popolarità, comunque, sono arrivati per lui con l’interpretazione di Eros in Volevo fare la rockstar (2019), serie televisiva di grande successo per Rai 2.

Curiosità sull’attore che interpreta Lorenzo Zanin in Black Out – Vite sospese

Sei curiosità su Riccardo Maria Manera? Eccole:

  • da buon genovese, tifa per la squadra di calcio del Genoa;
  • pratica diversi sport e, anche se il suo preferito è il calcio, si diletta nella boxe e nel nuoto;
  • ha lavorato per la prima volta a teatro nel 1998, all’età di quattro anni, partecipando alla rappresentazione teatrale Pensaci Giacomino e intrepretando il ruolo di Ninì;
  • adora la musicalità del trap francese, anche se ama i cantautori italiani, di cui il suo preferito è Fabrizio De André;
  • ha come modelli alcuni attori, tra cui Alessandro Borghi e , tra gli americani, ammira Joacquin Phoenix e Leonardo Di Caprio;
  • il suo libro preferito è Breaking Bad.